Dalla scuola senese all'Accademia della Crusca

scuola_senese.jpg

Dalla Scuola Senese all'Accademia della Crusca
Questione della lingua e lessicografia tra Cinquecento e Settecento

 

Il progetto, realizzato grazie ad un cofinanziamento della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e della Regione Toscana, si propone di illustrare un periodo di particolare interesse per la storia della lingua italiana.
Creatasi a Siena all'inizio del Cinquecento, la Scuola senese, fra i cui rappresentanti spiccano Claudio Tolomei, Bellisario Bulgarini, Adriano Politi, Celso Cittadini, Scipione Bargagli e Girolamo Gigli, nasce e si sviluppa nel corso dei due secoli successivi con il preciso intento di difendere il primato della lingua senese su quella fiorentina.

Un articolato percorso virtuale consente di navigare fra i testi che hanno contraddistinto questa corrente, grazie ad una bibliografia delle fonti, ovvero dei testi editi a partire dal 1525, in parte acquisiti digitalmente (per un totale di circa 21.000 immagini), alle biografie relative agli esponenti della 'Scuola senese', a schede critico-informative sulle principali opere, nonché ad una bibliografia critica.

Allegati


LINK
Dalla Scuola senese all'Accademia della Crusca

Agenda eventi


Avvisi

L’Accademia della Crusca nomina 13 nuovi accademici corrispondenti

Avviso da Crusca

Maggiori informazioni sono disponibili nelle sezioni "Ufficio stampa" e "Notizie".

Biblioteca dell'Accademia - Donazioni

Avviso dalla biblioteca

La Biblioteca accetta in dono unicamente opere attinenti ai propri ambiti disciplinari.
Le opere inviate non saranno comunque restituite al donatore.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

L’Accademia della Crusca nomina 13 nuovi accademici corrispondenti

06 nov 2019

Vai alla sezione