Non eccelgono, meglio espulgere!

Ci giungono alcune domande sull’origine e sull’accettabilità della forma verbale eccelgono, impiegata talvolta in luogo di ‘eccellono’, o di casi avvicinabili come espulgere, espulgono per ‘espellere, espellono’.

Risposta

La questione ha evidenti punti di contatto con quella già affrontata in questa stessa sede a proposito di sepolgere, sepolgono per ‘seppellire, seppelliscono’. Si tratta sempre di usi rari e screditati, reperibili occasionalmente soprattutto in testi poco sorvegliati del web, dove peraltro provocano critiche e ironie nei confronti di chi li diffonde.

Alla base di tutte queste forme c’è uno dei principi che guidano il mutamento linguistico: il principio dell’analogia, cioè la forza attrattiva che forme più regolari o più comuni esercitano su altre di aspetto simile. L’innovazione di tipo analogico si produce facilmente nel dominio della coniugazione verbale, dove i rapporti tra le forme dei paradigmi flessivi sono molto forti ed evidenti: tanto che le deviazioni dagli schemi ordinari sono incidenti del tutto inattesi per il bambino che impara a parlare, e non si aspetta di essere corretto quando dice rimano per ‘rimango’ o nasciuto per ‘nato’.

Si deve appunto all’analogia se l’antica forma in -a della prima persona dell’imperfetto indicativo (io amava, dal latino amabam) è stata sostituita da -o, sul modello del presente indicativo: io amavo / egli amava è diventata così una coppia perfettamente simmetrica a io amo / egli ama. Accogliendo sistematicamente l’imperfetto in -o nei Promessi Sposi, Manzoni ha dato un contributo importante alla sua affermazione successiva sulla concorrente letteraria in -a.

Venendo alle forme eccelgonoespulgere, espulgono, la prima e fondamentale ragione della loro genesi sarà da ricercare nella frequenza relativamente scarsa dei verbi espellere e eccellere, da cui può derivare anche, in usi frettolosi o in parlanti inesperti, la tendenza a confondere le loro uscite con quelle della classe abbastanza numerosa dei verbi in -go: di qui eccelgono, espulgere, espulgono, come scelgono, volgere, volgono; o come valgono, indulgere, indulgono, e così via. 

In espulgere, espulgono si osserva inoltre un chiaro riflesso del participio passato espulso, come pure delle forme del passato remoto espulsi, espulse, espulsero, queste ultime peraltro poco presenti nella pratica comune della lingua. Anche lo sviluppo di eccelgono sembra collegabile in qualche misura al participio passato eccelso, data la relazione di corrispondenza tra eccelgono-eccelso e coppie come valgono-valso, spargono-sparso, immergono-immerso.

I procedimenti dell’analogia possono spiegare la comparsa di forme del genere, ma naturalmente non certificano affatto la loro qualità sociolinguistica, che allo stato attuale risulta molto bassa.

 

Pietro Trifone

 

23 novembre 2018


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Chiusura straordinaria dell'Accademia

Avviso da Crusca

Avvisiamo gli studiosi che l'Accademia resterà chiusa venerdì 3 giugno.

Accesso all'Archivio

Avviso dall'archivio

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° maggio 2022 per accedere all'Archivio non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane però fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° maggio 2022 per accedere alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane però fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Norme di accesso alla sede dell'Accademia

Avviso da Crusca

Avvisiamo che dal 1° maggio, a norma del D.L. 24 marzo 2022 n. 24 e dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022, per accedere ai locali dell'Accademia, all'Archivio e alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Accesso all'Archivio

Avviso dall'archivio

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere all'Archivio dell'Accademia non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere alla Biblioteca non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Basili & LIMM: in rete la nuova banca dati dedicata agli scrittori immigrati in lingua italiana e alla letteratura italiana della migrazione mondiale

Avviso da Crusca

La banca dati è disponibile negli Scaffali digitali.

Dalla Consulenza linguistica tre risposte a settimana

Avviso da Crusca

Dall'inizio di Gennaio, nella sezione "Consulenza linguistica" del nostro sito sono pubblicate tre risposte a settimana, invece delle consuete due. Grazie all'impegno di accademici, redattori e collaboratori disponiamo di un buon numero di risposte pronte: avremo così modo di ridurre i tempi di attesa di coloro che si sono rivolti a noi.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Gli accademici contro la guerra

04 mar 2022

Le parole di Dante fresche di giornata in onda su Radio 1

27 dic 2021

Federica Mauro, autrice di Dante e le stelle, è insignita dell'onorificenza di Alfiere della Repubblica

28 nov 2021

Il presidente dell'Accademia sull'uso di booster

07 nov 2021

L'Accademica Paola Manni presenta la sua pala

28 ott 2021

Scomparso l'accademico Maurizio Vitale

22 ott 2021

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Vai alla sezione