Alle una o all'una?

Carlo Cari di Roma ed Enzo Riccio di Pordenone sono gli utenti che più recentemente ci hanno chiesto se, per indicare la prima ora dopo il mezzogiorno o la mezzanotte, sia corretto usare le una.

Risposta

Alle una o all'una?

 

Da un sondaggio su Internet l'uso di le / alle una, dovuto all'analogia con le altre ore del giorno, sempre al plurale, e anche alla percezione di un sottostante ore (le (ore) una), sembra piuttosto diffuso in area centrale (soprattutto Toscana e Roma), anche in articoli di quotidiani. Per il parlato disponiamo dei dati presenti nel corpus LinCi La lingua delle città, un progetto cofinanziato dal MIUR e coordinato da Teresa Poggi Salani, che tende a definire le dinamiche di variazione dell'italiano di comunicazione nelle sue varietà regionali, in particolare nel contesto urbano. Le 18 città fino ad ora indagate mostrano pressoché generalizzato l'uso di l' / all'una, accanto a la / alla una a Milano, Verona, Oristano e Sassari, mentre le / alle una è presente a Verona, Firenze, Siena e Livorno. Per quanto riguarda la sua registrazione da parte della lessicografia, un dizionario attento all'uso come il GRADIT Grande dizionario italiano dell'uso, diretto da Tullio De Mauro (UTET 2000 e 2007), pur riconoscendo la voce una come lemma autonomo (all'una e le ore una, per l'aggettivo) non fa cenno alla possibilità dell'uso di le/alle una. Altri compilatori di dizionari però, come Francesco Sabatini e Vittorio Coletti (Sabatini - Coletti 2008) scrivono "le ore una o nel linguaggio comune l'una o la una (non com.  le una per analogia sulle altre ore, spec. se seguito da frazioni: le una e un quarto)". Inoltre il GDLI Grande dizionario della lingua italiana (UTET, 1961-2002), che percorre la storia dell'italiano attraverso le testimonianze letterarie, ci offre anche un'attestazione dall'Epistolario di Ugo Foscolo: "Addio in fretta perché ho qui dinanzi a me gente di ogni tribù. Alle una o poco più tardi ti vedrò" (vol. IV 231). In conclusione, anche se circoscritto ad un uso colloquiale e comunque informale (ricordiamo che la testimonianza di Foscolo si riferisce alla corrispondenza e non ad un'opera letteraria), l'uso di le una è ammissibile, per quanto l'una rimanga da preferirsi.

 

A cura di Matilde Paoli
Redazione Consulenza Linguistica
Accademia della Crusca

19 luglio 2009


Agenda eventi


Avvisi

Certificazione verde COVID-19 e accesso all'Accademia della Crusca

Avviso da Crusca

Per accedere all'Accademia della Crusca, dal 15 ottobre al 31 dicembre 2021 (o comunque fino al perdurare dello stato di emergenza), è fatto obbligo di possedere e di esibire, su richiesta, la certificazione verde COVID-19.

La lingua di Dante non può parlare di scienza. Il MUR esclude l'italiano nel bando per i fondi FIS

Avviso da Crusca

Il nuovo Tema di Claudio Marazzini. Partecipa alla discussione

Servizi in emergenza Covid-19 - Aggiornamenti del 4 agosto 2021

Avviso dalla biblioteca

Il Presidente dell’Accademia della Crusca, in ottemperanza alla vigente normativa per il contrasto e il contenimento della pandemia da Covid-19, impartisce le seguenti indicazioni:

La Biblioteca dell’Accademia della Crusca è aperta al pubblico con gli orari consueti.
Si elencano di seguito le modalità di accesso alla sala di consultazione e alle collezioni della Biblioteca, in vigore fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19. Leggi tutto

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparso l'accademico Maurizio VItale

22 ott 2021

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Mostra “Della nostra favella questo divin poema è la miglior parte”. Dante e la Crusca

23 mar 2021

La parola fresca di giornata. 365 giorni con Dante

01 gen 2021

"Dentro la Crusca, dentro l'italiano": le iniziative nate dalla collaborazione 2020/2021 tra l'Accademia e UniCoop Firenze

01 gen 2021

L'Accademia della Crusca e le celebrazioni del 2021, anno dantesco

02 gen 2021

Vai alla sezione