Biglietto da visita o di visita?

Dalla Puglia e dalla Sicilia, dalla Lombardia e dall'Emilia Romagna, dal Lazio e dalla Sardegna, e anche dal Canada, ci hanno scritto ponendoci la stessa domanda.

Risposta

 

Biglietto da visita o di visita?

 

In molte biblioteche pubbliche italiane è conservato un libro pubblicato nel 1911 da Achille Bertarelli e David Henry Prior intitolato Il biglietto di visita italiano, nel quale è sapientemente ricostruita la storia del diffusissimo cartoncino a stampa in cui sono riportati il nome, il cognome, l’indirizzo e spesso anche il titolo professionale di una persona.. Mentre nel titolo e nell’indice del libro la formula che indica l’oggetto di cui qui si tratta è biglietto di visita, nel corpo del testo la sequenza che ricorre più spesso è biglietto da visita. L’esempio dimostra che, nell’espressione, l’oscillazione fra la preposizione da e la preposizione di è antica. La doppia possibilità è già presente nelle prime attestazioni dell’espressione, che – come documenta il GRADIT Grande Dizionario Italiano dell’Uso diretto da Tullio De Mauro – risalgono alla fine del Settecento, mentre i dubbi espressi dai nostri lettori dimostrano che l’alternanza fra biglietto da visita e biglietto di visita è ancora viva. Nella prima sequenza, abbiamo la preposizione da adoperata con valore finale (lo stesso che ricorre in altre voci composte da più parole che però contano come se fossero una parola sola, come ferro da stiro, polvere da sparo, macchina da scrivere ecc.); nella seconda, la preposizione di indica piuttosto una relazione: il biglietto di visita è quello proprio della, relativo alla visita. Delle due forme, quella di gran lunga più ricorrente - e che noi consigliamo senz’altro - è la prima, che predomina anche nei significati estesi di ‘breve scheda informativa contenente gli indirizzi reali e di rete e i numeri telefonici del  mittente di un messaggio di posta elettronica’ e di ‘requisito che si può esibire preliminarmente’ e di ‘esecuzione iniziale, con cui un artista si presenta al pubblico mettendo subito in mostra le proprie capacità’. Per constatare quanto sia più frequente dell’altra, è sufficiente digitare le due sequenze in Google: mentre il tipo biglietto da visita conta oltre 500.000 presenze, il tipo biglietto di visita ne conta circa 35.000. Un bel... biglietto da visita per il tipo con da, non c’è dubbio!

 

Giuseppe Patota 

 

20 aprile 2017


Agenda eventi


Avvisi

Certificazione verde COVID-19 e accesso all'Accademia della Crusca

Avviso da Crusca

Per accedere all'Accademia della Crusca, dal 15 ottobre al 31 dicembre 2021 (o comunque fino al perdurare dello stato di emergenza), è fatto obbligo di possedere e di esibire, su richiesta, la certificazione verde COVID-19.

La lingua di Dante non può parlare di scienza. Il MUR esclude l'italiano nel bando per i fondi FIS

Avviso da Crusca

Il nuovo Tema di Claudio Marazzini. Partecipa alla discussione

Servizi in emergenza Covid-19 - Aggiornamenti del 4 agosto 2021

Avviso dalla biblioteca

Il Presidente dell’Accademia della Crusca, in ottemperanza alla vigente normativa per il contrasto e il contenimento della pandemia da Covid-19, impartisce le seguenti indicazioni:

La Biblioteca dell’Accademia della Crusca è aperta al pubblico con gli orari consueti.
Si elencano di seguito le modalità di accesso alla sala di consultazione e alle collezioni della Biblioteca, in vigore fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19. Leggi tutto

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Mostra “Della nostra favella questo divin poema è la miglior parte”. Dante e la Crusca

23 mar 2021

La parola fresca di giornata. 365 giorni con Dante

01 gen 2021

"Dentro la Crusca, dentro l'italiano": le iniziative nate dalla collaborazione 2020/2021 tra l'Accademia e UniCoop Firenze

01 gen 2021

L'Accademia della Crusca e le celebrazioni del 2021, anno dantesco

02 gen 2021

Vai alla sezione