Ci possiamo giocare?

Alcuni lettori ci hanno chiesto se è lecito usare il verbo giocare con il complemento diretto portando esempi di quando questo è un (video)gioco, in espressioni come “l'ho giocato” (il videogioco), “lo gioco” e persino il corrispondente passivo. Altri chiedono invece se sia corretto costruirlo con ci (ci gioco) e qualcuno anche con vi.

Risposta

 

Ci possiamo giocare?

 

Giocare è un verbo prevalentemente intransitivo che si lega a un argomento tramite preposizione: giocare al pallone, con la bambola, al lotto. Ha però anche usi transitivi con complemento diretto nel senso di scommettere, puntare (giocare due numeri), calare, mettere in tavola (giocare l'asso); e, figurativamente, ingannare, raggirare qualcuno. Nessuno di questi significati si ritrova nei casi proposti dai lettori, dove il costrutto transitivo è usato per “fare un certo (video)gioco” e quindi giocarlo.
Credo che questo uso sia prevalentemente un calco sintattico dell'inglese play, costruito con questo significato senza preposizione, e attecchisca anche perché non del tutto estraneo all'italiano, che prevede il costrutto transitivo anche con l'oggetto interno giocare un gioco, specie nelle varianti giocare una partita, un torneo. Si può mettere in conto anche qualche riluttanza ipercorrettiva a usare il ci, che qui invece occorrerebbe, al posto di lo come pronome di richiamo: giocaci non giocalo.
Tuttavia sarebbe bene evitare queste costruzioni (all'attivo come all'improbabile passivo), che possono produrre nell'esempio di un lettore anche l'equivoco di l'ho giocato (che significa “l'ho preso in giro”). Poiché a un gioco si gioca, la risposta all'eventuale domanda sarà: sì, ci ho giocato, ci gioco. Ci e non vi, come sembra sospettare un lettore: col valore di pronome, ci non ha in vi un sinonimo, come invece accade nella funzione di avverbio, quindi giocarci (fare quel dato gioco), non giocarvi (che significa “prendervi in giro”).

 

Vittorio Coletti

 

4 novembre 2016


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Chiusura straordinaria della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Mercoledì 6 luglio 2022 la biblioteca dell'Accademia della Crusca chiuderà alle ore 15.

Chiusura estiva della biblioteca

Avviso da Crusca

A causa della chiusura estiva dell'Accademia della Crusca, la biblioteca resterà chiusa dall'8 al 19 agosto compresi.

Chiusura estiva dell'archivio

Avviso dall'archivio

A causa della chiusura estiva dell'Accademia della Crusca, l'Archivio resterà chiuso dall'8 al 19 agosto compresi.

Chiusura estiva dell'Accademia

Avviso da Crusca

L'Accademia della Crusca resterà chiusa dall'8 al 19 agosto compresi. Gli uffici riapriranno regolarmente il lunedì 22.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° maggio 2022 per accedere alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane però fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Norme di accesso alla sede dell'Accademia

Avviso da Crusca

Avvisiamo che dal 1° maggio, a norma del D.L. 24 marzo 2022 n. 24 e dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022, per accedere ai locali dell'Accademia, all'Archivio e alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Accesso all'Archivio

Avviso dall'archivio

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere all'Archivio dell'Accademia non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere alla Biblioteca non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Gli accademici contro la guerra

04 mar 2022

Le parole di Dante fresche di giornata in onda su Radio 1

27 dic 2021

Federica Mauro, autrice di Dante e le stelle, è insignita dell'onorificenza di Alfiere della Repubblica

28 nov 2021

Il presidente dell'Accademia sull'uso di booster

07 nov 2021

L'Accademica Paola Manni presenta la sua pala

28 ott 2021

Scomparso l'accademico Maurizio Vitale

22 ott 2021

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Vai alla sezione