Gli avversari o gl'avversari?

È corretto, nella lingua italiana, scrivere gl'avversari o, pur affiancando due vocali, è meglio scrivere gli avversari? Se fossero corrette entrambe le versioni, c'è qualche regola, o preferenza, per l'uso dell'una o dell'altra? Infine, è sempre valida la regola per cui, per la fluidità della frase, è preferibile, nella lingua scritta, non affiancare due vocali?

Risposta

Gli avversari o gl'avversari?
 
L'elisione grafica (parlando produciamo molte più elisioni di quante effettivamente segnaliamo graficamente con l'apostrofo) è normale in italiano con gli articoli singolari e con le relative preposizioni articolate, con gli aggettivi dimostrativi singolari e con qualche altro aggettivo (bello, santo e pochi altri spesso in espressioni idiomatiche: es. "che bell'affare!", "a quattr'occhi", ecc.).
 
Va notato però che nei casi in cui l'elisione sia facoltativa, risulta in declino rispetto all'uso di un secolo fa, in particolare quando siano diverse le vocali da elidere. Resta ancora abbastanza diffusa e resistente l'elisione tra due vocali uguali, anche se bisogna tener presente che la preposizione "da" non si elide mai, quindi "da amare", "da eroi" ecc. restano non elisi, con eccezione di alcune formule cristallizzate come "d'ora in poi", "d'altronde", "d'altra parte".
 
Nel suo esempio l'articolo gli seguito da vocale, costituisce un caso che ormai tende alla invariabilità, anche quando l'articolo sia seguito da una parola iniziante con i  (es. gli italiani è ormai più frequente e diffuso dell'altra forma gl'italiani). Non si può ancora parlare di regola rigida e netta, per cui tutte e due le forme restano accettabili, ma certamente la tendenza è verso la forma non elisa: nel caso da lei proposto, inoltre, la lettera i serve a dare valore palatale al nesso grafico gl (come in paglia e foglio). E questo anche se nella pronuncia l'elisione normalmente si realizza. 
 
A cura di Raffaella Setti
Redazione Consulenza Linguistica
Accademia della Crusca

30 settembre 2002


Agenda eventi


Avvisi

Lavori straordinari di ampliamento e pulizia della Biblioteca

Avviso da Crusca

Avvisiamo gli studiosi che il 1° febbraio 2021 inizieranno i lavori straordinari di ampliamento e pulizia della Biblioteca.
Nel mese di febbraio la sala di consultazione rimarrà aperta e attivi tutti i servizi (seppur con le modalità già indicate per l’emergenza COVID) resteranno attivi, tranne quelli legati alla temporanea indisponibilità delle sezioni interessate ai lavori, che saranno segnalati con successivi avvisi.
La Biblioteca invece chiuderà dal 1° al 26 marzo, per riaprire regolarmente lunedì 29 marzo.
Ci scusiamo per gli inevitabili disagi che cercheremo di ridurre il più possibile.

Emergenza COVID-19: Archivio

Avviso dall'archivio

L'Archivio dell'Accademia è aperto alla consultazione su appuntamento . Le informazioni sulle prenotazioni si trovano qui.

Emergenza COVID-19: Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

La Biblioteca dell'Accademia è aperta, per consultazione, su prenotazione. Le modalità di accesso alla sala sono disponibili in allegato.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

"Scripta manent": l'attenzione per l'italiano in un concorso per giovani giuristi

05 gen 2021

La parola fresca di giornata. 365 giorni con Dante

01 gen 2021

"Nature Italy": nasce la rivista dedicata alla ricerca scientifica in Italia e in italiano

30 nov 2020

"Dentro la Crusca, dentro l'italiano": le iniziative nate dalla collaborazione 2020/2021 tra l'Accademia e UniCoop Firenze

01 gen 2021

L'Accademia della Crusca e le celebrazioni del 2021, anno dantesco

02 gen 2021

Le celebrazioni del centenario della nascita di Gianfranco Folena

14 apr 2020

Vai alla sezione