Parliamo della scherma

Diversi utenti chiedono se accanto al femminile la scherma, esista e sia ammissibile anche il maschile lo scherma.

Risposta

La parola scherma indica, come è ben noto, quella particolare ‘tecnica di difesa e offesa personale per mezzo di armi bianche (spada, sciabola, fioretto)’, e parimenti la sua pratica come disciplina sportiva. Fra coloro che hanno posto la domanda, un’utente in particolare, Elena D’A., che gestisce con la famiglia un’associazione sportiva dilettantistica di scherma, riferisce di aver sentito diverse persone usare la forma al maschile e non al femminile, e per di più allega i risultati di una sua personale ricerca in rete effettuata nello scorso ottobre, dalla quale ha ricavato, a fronte di una presenza largamente maggioritaria della forma femminile, un cospicuo numero di attestazioni (circa 7000) della forma maschile. Un supplemento d’indagine in Google libri da me effettuato nel gennaio 2021 mi ha consentito di individuare altre quattro o cinque occorrenze del tipo lo scherma. Dinanzi a questi dati ho ritenuto necessaria una ricerca lessicografica approfondita, e così ho controllato, in merito alla forma di cui qui si tratta, le indicazioni di vari vocabolari, generali e storico-etimologici, dell’Ottocento, del Novecento e del Duemila, la cui lista completa chiude questa risposta. Nessun dizionario inventaria la forma maschile, neppure come variante secondaria di quella femminile. Ipotizzo che chi accoglie nel suo italiano la forma maschile lo faccia perché vi sottintende la parola sport, che è maschile; forse guidano verso questa scelta anche l’influsso di schermo e soprattutto la terminazione in -ma, che lo può fare accostare a nomi maschili come tema, problema, cinema, carisma, crisma, karma, ecc.; contemporaneamente mi permetto di sconsigliare l’accoglimento del tipo lo scherma, comunque fortemente minoritario nell’uso e non documentato nella tradizione lessicografica.

Dizionari dell’Ottocento
Francesco Cardinali, Francesco Orioli e Paolo Costa, Dizionario della lingua italiana, 6 voll., Bologna, Fratelli Masi, 1819-1826.
Luigi Carrer e Fortunato Federici, Dizionario della lingua italiana, 7 voll., Padova, Tipografia della Minerva, 1827-1830.
Vocabolario universale italiano compilato a cura della società tipografica Tramater & C., 7 voll., Napoli, Tramater, 1829-1840.
Giovan Battista Giorgini, Emilio Broglio, Novo vocabolario della lingua italiana secondo l’uso di Firenze, Firenze, Cellini, 1870-1897.
Policarpo Petrocchi, Novo Dizionario della lingua italiana, Milano, Treves, 1887-1891.
Rigutini e Fanfani, Vocabolario italiano della lingua parlata novamente compilato da Giuseppe Rigutini, Firenze, Barbera, 1893.

Dizionari del Novecento
Bruno Migliorini, Vocabolario della lingua italiana, Torino, Paravia, 1965 (edizione rinnovata del Vocabolario della lingua italiana di Giulio Cappuccini e Bruno Migliorini, Torino, Paravia, 1945).
Dizionario Garzanti della lingua italiana, Milano, Garzanti, 1965.
Giacomo Devoto e Gian Carlo Oli, Dizionario della lingua italiana, Firenze, Le Monnier, 1971.
Emidio De Felice, Aldo Duro, Dizionario della lingua e della civiltà italiana contemporanea, Palermo, Palumbo, 1985.
Vocabolario della lingua italiana, autore e direttore Aldo Duro, 4 voll. in 5 tt., Roma, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, 1986-1994.
Grande dizionario italiano dell’Uso, ideato e diretto da Tullio De Mauro, 6 voll., Torino, UTET, 1999.

Dizionari del Duemila
Francesco Sabatini e Vittorio Coletti, Dizionario della lingua italiana, Milano, Rizzoli-Larousse, 2008.
Il Vocabolario Treccani, coordinamento scientifico di Valeria Della Valle, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, 2008.
Garzanti Italiano. Edizione aggiornata, Milano, Garzanti Linguistica, 2020.
Nuovo Devoto Oli. Il Vocabolario dell’italiano contemporaneo. Giacomo Devoto, Gian Carlo Oli, Luca Serianni, Maurizio Trifone, Firenze, Le Monnier, 2020.
lo Zingarelli 2013. Vocabolario della lingua italiana di Nicola Zingarelli, Bologna, Zanichelli 2012.

Dizionari storici
Niccolò Tommaseo e Bernardo Bellini, Dizionario della lingua italiana, 9 voll. Torino, Unione Tipografico-Editrice, 1861-1879.
Grande Dizionario della lingua italiana, a cura di Salvatore Battaglia [poi Giorgio Bàrberi Squarotti], 21 voll., Torino, Utet, 1961-2002.

Giuseppe Patota

16 luglio 2021


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Chiusura straordinaria della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Mercoledì 6 luglio 2022 la biblioteca dell'Accademia della Crusca chiuderà alle ore 15.

Chiusura estiva della biblioteca

Avviso da Crusca

A causa della chiusura estiva dell'Accademia della Crusca, la biblioteca resterà chiusa dall'8 al 19 agosto compresi.

Chiusura estiva dell'archivio

Avviso dall'archivio

A causa della chiusura estiva dell'Accademia della Crusca, l'Archivio resterà chiuso dall'8 al 19 agosto compresi.

Chiusura estiva dell'Accademia

Avviso da Crusca

L'Accademia della Crusca resterà chiusa dall'8 al 19 agosto compresi. Gli uffici riapriranno regolarmente il lunedì 22.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° maggio 2022 per accedere alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane però fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Norme di accesso alla sede dell'Accademia

Avviso da Crusca

Avvisiamo che dal 1° maggio, a norma del D.L. 24 marzo 2022 n. 24 e dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022, per accedere ai locali dell'Accademia, all'Archivio e alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Accesso all'Archivio

Avviso dall'archivio

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere all'Archivio dell'Accademia non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere alla Biblioteca non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Gli accademici contro la guerra

04 mar 2022

Le parole di Dante fresche di giornata in onda su Radio 1

27 dic 2021

Federica Mauro, autrice di Dante e le stelle, è insignita dell'onorificenza di Alfiere della Repubblica

28 nov 2021

Il presidente dell'Accademia sull'uso di booster

07 nov 2021

L'Accademica Paola Manni presenta la sua pala

28 ott 2021

Scomparso l'accademico Maurizio Vitale

22 ott 2021

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Vai alla sezione