Un aiuto per orientarsi (o orizzontarsi) nelle scelte linguistiche

Diversi lettori chiedono se il verbo orizzontarsi sia corretto e possa essere usato come sinonimo di orientarsi.

Risposta

Un aiuto per orientarsi (o orizzontarsi) nelle scelte linguistiche

 

Sia orientarsi sia orizzontarsi sono termini di uso pienamente legittimo. Il primo è il riflessivo di orientare, derivato da oriente ‘est’, e significa ‘stabilire la propria posizione rispetto ai punti cardinali’, quindi in senso figurato ‘raccapezzarsi, ritrovarsi, capire in che posizione ci si trova’ anche rispetto ad altri tipi di punti di riferimento. Il secondo deriva in modo analogo la forma e il significato da orizzonte “linea apparente che delimita il raggio visuale di un luogo e lungo la quale il cielo sembra congiungersi con la superficie terrestre” (GRADIT), rispetto a cui esprime lo stesso concetto: ‘riconoscere dove ci si trova rispetto a qualche punto dell’orizzonte’, quindi ‘raccapezzarsi, capire dove ci si trova’, anche nei sensi figurati.

Esistono tuttavia differenze fra i due verbi. Orizzontarsi si limita al senso che abbiamo detto, e ammette solo circostanziali nominali (orizzontarsi nel deserto, nella selva delle norme vigenti). Orientarsi, poiché contiene l’idea di un preciso punto cardinale, oltre a questo uso (orientarsi con la bussola, in un vasto programma d’esame), ha anche il valore (originario e ormai quasi desueto) di ‘volgersi a oriente’, da cui quello più generale di ‘dirigersi in una direzione’, con complementi nominali (orientarsi a nord-ovest, verso la cima della montagna), usato comunemente anche in senso figurato: orientarsi a/verso una facoltà umanistica. Da qui, per estensione, il senso di ‘avere l’intenzione’, in cui ammette complementi frasali:  si orientano a non veniremi sto orientando a comprarli entrambi.

 

Edoardo Lombardi Vallauri

Piazza delle lingue: La variazione linguistica

22 marzo 2016


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione