Due accademici commentano la "Proposta dei 600" del Gruppo di Firenze

  • L’Accademico Lorenzo Renzi sulla “Proposta dei 600”

"Sta veramente “declinando” la conoscenza dell’italiano nella scuola, come si legge nell’appello del Gruppo di Firenze “Saper leggere e scrivere. Una proposta contro il declino dell’italiano a scuola”?
La parola "declino" mi imbarazza. Bisognerebbe studiare fattualmente il dominio dell'ortografia o di qualche aspetto della realizzazione linguistica nella scuola nel medio o lungo periodo, per vedere se davvero negli ultimi dieci, venti o cinquant’anni si sia tornati indietro, o se per caso non si sia almeno un po’ progrediti, come io sospetto. Quando, ormai tanti anni fa, studiavo Lettere all'Università di Padova, c’erano dei miei compagni che per scrivere “sonetto” scrivevano sia “sognetto” che “sonnetto”, cosa che oggi forse non succede più.
Certo scrivere “i sognetti del Petrarca” non è una cosa buona, ma … Ma Tullio De Mauro diceva che se la scuola mettesse da parte ogni altro scopo per proporsi per cinque o otto anni di ottenere solo la correttezza ortografica, butterebbe via cinque anni di cose magnifiche che si sarebbero potute fare, senza ottenere la correttezza ortografica!
Io non vorrei che, a seguire i consigli della cosiddetta “Proposta dei 600”, si tornasse all’idea della grammatica come castigo, la “Ars Grammatica” che minaccia con la frusta gli scolaretti, come nei portali delle cattedrali gotiche e in una formella del campanile di Giotto. Alla pedagogia del: correggere, correggere, correggere, io preferisco quella del: leggi, scrivi, disegna... c'è un errore? Correggiamo, e avanti!, non ci si ferma per così poco! L'errore può essere, e qualche volta è, l’anticamera della verità. Molti epistemologi la pensano così.
Per quanto riguarda gli obiettivi della “Proposta”, mi rifaccio di nuovo a De Mauro: insegnare a scrivere non deve voler dire prioritariamente e tanto meno esclusivamente correggere ortografia e morfologia, ma soprattutto aiutare ad argomentare, a essere espliciti, a distinguere l’essenziale da ciò che è accessorio. Un altro ricordo personale: quando, non più studente ma professore universitario e anche direttore di Dipartimento, ho avuto come ottimi collaboratori due segretari amministrativi, laureati, che però non sapevano fare il verbale del Consiglio di Dipartimento. Non è che facessero errori, ma non sapevano organizzare la struttura del verbale, riferire brevemente dei diversi punti di vista che erano stati espressi. Gli sarebbe forse servito fare il dettato e il riassunto quando erano ragazzi, come suggerisce, certo con le migliori intenzioni, il Gruppo di Firenze?
Perciò non ho firmato l’appello dei Seicento."

 

 

Allegati

ALLEGATI
Rosario Coluccia,

Archivio


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Chiusura straordinaria dell'Accademia

Avviso da Crusca

Avvisiamo gli studiosi che l'Accademia resterà chiusa venerdì 3 giugno.

Accesso all'Archivio

Avviso dall'archivio

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° maggio 2022 per accedere all'Archivio non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane però fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° maggio 2022 per accedere alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane però fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Norme di accesso alla sede dell'Accademia

Avviso da Crusca

Avvisiamo che dal 1° maggio, a norma del D.L. 24 marzo 2022 n. 24 e dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022, per accedere ai locali dell'Accademia, all'Archivio e alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Accesso all'Archivio

Avviso dall'archivio

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere all'Archivio dell'Accademia non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere alla Biblioteca non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Basili & LIMM: in rete la nuova banca dati dedicata agli scrittori immigrati in lingua italiana e alla letteratura italiana della migrazione mondiale

Avviso da Crusca

La banca dati è disponibile negli Scaffali digitali.

Dalla Consulenza linguistica tre risposte a settimana

Avviso da Crusca

Dall'inizio di Gennaio, nella sezione "Consulenza linguistica" del nostro sito sono pubblicate tre risposte a settimana, invece delle consuete due. Grazie all'impegno di accademici, redattori e collaboratori disponiamo di un buon numero di risposte pronte: avremo così modo di ridurre i tempi di attesa di coloro che si sono rivolti a noi.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Gli accademici contro la guerra

04 mar 2022

Le parole di Dante fresche di giornata in onda su Radio 1

27 dic 2021

Federica Mauro, autrice di Dante e le stelle, è insignita dell'onorificenza di Alfiere della Repubblica

28 nov 2021

Il presidente dell'Accademia sull'uso di booster

07 nov 2021

L'Accademica Paola Manni presenta la sua pala

28 ott 2021

Scomparso l'accademico Maurizio Vitale

22 ott 2021

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Vai alla sezione