Il Giardino della Villa medicea di Castello nella nuova puntata di "Bellitalia"

Nella nuova puntata di "Bellitalia", la rubrica della TGR Toscana dedicata ai beni culturali, comparirà anche al giardino della Villa medicea di Castello. La trasmissione, che si propone di far conoscere la variegata realtà museale italiana, dedicherà la puntata del 30 aprile (Rai3, ore 10.55) ad approfondire la storia, la struttura e l'iconografia di quello che è considerato il prototipo del giardino all'italiana cinquecentesco.

Il giardino venne realizzato per volontà di Cosimo I de' Medici all'interno dell'ambizioso programma di rinnovamento della Villa di Castello. Tra gli artisti e gli architetti che presero parte alla progettazione e all'abbellimento del giardino, il Tribolo, che realizzò la Grotta degli Animali o del Diluvio e, insieme a Pierino da Vinci, la fontana di Ercole e Anteo, Bartolomeo Ammannati, che scolpì il gruppo bronzeo che corona la fontana e la statua del Gennaio, Giorgio Vasari, al quale si deve la grande vasca situata nel bosco soprastante. Il giardino custodisce una eccezionale collezione di agrumi, costituita da circa cinquecento piante di grande importanza storica e botanica, discendenti dalle antiche varietà medicee. Oltre agli agrumi, anche alle erbe officinali è dedicata una parte del complesso detta "ortaccio" o "giardino segreto".

Cogliamo l'occasione per segnalare che il giardino della Villa medicea di Castello dal 1 maggio riapre al pubblico gratuitamente la prima e ultima domenica del mese e tutti i lunedì dalle 8.30 alle 18.30. Maggiori informazioni su visite e aperture sono disponibili qui.


Archivio


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° maggio 2022 per accedere alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane però fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Norme di accesso alla sede dell'Accademia

Avviso da Crusca

Avvisiamo che dal 1° maggio, a norma del D.L. 24 marzo 2022 n. 24 e dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022, per accedere ai locali dell'Accademia, all'Archivio e alla Biblioteca non è più necessario esibire la certificazione verde (green pass) né indossare una mascherina, che rimane fortemente raccomandata nei locali aperti al pubblico o in caso di assembramento.

Accesso all'Archivio

Avviso dall'archivio

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere all'Archivio dell'Accademia non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Accesso alla Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che dal 1° aprile 2022, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24/22 (cosiddetto Decreto Riaperture), per accedere alla Biblioteca non sarà più necessaria la certificazione verde (green pass), né base né rafforzata. È obbligatorio invece indossare una mascherina chirurgica.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Gli accademici contro la guerra

04 mar 2022

Le parole di Dante fresche di giornata in onda su Radio 1

27 dic 2021

Federica Mauro, autrice di Dante e le stelle, è insignita dell'onorificenza di Alfiere della Repubblica

28 nov 2021

Il presidente dell'Accademia sull'uso di booster

07 nov 2021

L'Accademica Paola Manni presenta la sua pala

28 ott 2021

Scomparso l'accademico Maurizio Vitale

22 ott 2021

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Vai alla sezione