armocromia

Varianti: armo-cromia

Ambito d'uso: cosmesi, moda

Ambito d'origine: cosmesi, moda

Categoria grammaticale:

sost. f.

Definizione

Analisi del colore finalizzata alla valorizzazione dell’aspetto estetico di una persona a partire dalle sue caratteristiche cromatiche (tonalità dell’incarnato, colore degli occhi e dei capelli).

Etimologia

Parola macedonia composta dalle prime due sillabe di armonia (dal gr. harmonía ‘accordo, proporzione’) e -cromia (dal gr. -khrōmía, derivato di khrôma -atos ‘colore’).

Prima attestazione

2011 [2000 con altro sign.]

"L’armocromia studia le caratteristiche cromatiche personali.
[…] Nota di colore (è proprio il caso di dirlo): l’armocromia è sfruttatissima nello star system hollywoodiano, sin dai tempi dei primi film a colori". (Intervento del 12/4/2011 su Neve Cosmesi Forum)

["POTENZA DEL COLORE. Ovvero armocromia, tic del nuovo millennio che molti applicano maniacalmente al guardaroba scegliendo i colori degli abiti in base alle loro influenze sul [sic] propria psiche e su quella degli altri. L’azzurro rassicura, il rosso papavero trasmette senso dell’umorismo, il marrone placa lo spirito competitivo…" (Antonella Amapane, Erotismo a tavola, l’estate è servita, “La Stampa”, sez. Costume, 29/7/2000)]

Periodo di affermazione:

2019

Presenza sui dizionari

[ultimo controllo del 12/10/2022]
Devoto-Oli 2023 (con datazione al 2004, che si riferisce però all’altro sign., non registrato)

Diffusione al: 3 agosto 2022

Google: 231.000 r.
Google libri: 1.590 r.
Archivio “Il Corriere della Sera”: 19 r. (p.a. 2011)
Archivio “la Repubblica”: 36r. (p.a. 2019)  [+ 1 r. con l’altro sign. (2006)]
Archivio storico “La Stampa”: 0 r. [3 r. con l’altro sign. (2000)]
“La Stampa”: 6 r. (p.a. 2019)

Derivati

  • armocromista, sost.
  • armocromatico, agg.

Note

L’armocromia è diventata un argomento piuttosto di tendenza in Italia negli ultimi anni, soprattutto in rete e sui social network (la ricerca dell’hashtag #armocromia restituisce 222.000 post su Instagram e più di 350 milioni di visualizzazioni su TikTok). Per armocromia si intende oggi quella teoria, usata perlopiù nell’ambito della consulenza d’immagine, della moda e della cosmetica, che mira a ricercare un’armonia tra i colori dell’abbigliamento di una persona (ma anche, ad esempio, del trucco) e le caratteristiche cromatiche della stessa persona, dalla carnagione della pelle, al colore dei capelli e degli occhi. Secondo l’armocromia, ognuno di noi rientra in una categoria associabile ai colori tipici di una delle quattro stagioni − primavera, estate, autunno, inverno – e che, generalmente, sono suddivise in molteplici sottogruppi (caldo, freddo, profondo, brillante…). A ogni stagione, e sottogruppo, è abbinata una palette (‘tavolozza’) di colori da utilizzare nell’abbigliamento (e non solo); l’unione tra i colori della palette e l’incarnato della persona creerebbe un’armonia cromatica in grado di esaltarne le caratteristiche estetiche, ad esempio, illuminando il viso e facendo risaltare i colori naturali. 

La parola non deriva, come si potrebbe supporre, dall’inglese americano, che invece impiega la locuzione (personal) color analysis  o, più raramente, seasonal color analysis e skin-tone matching.

Sporadiche e isolate attestazioni di armocromia si possono rintracciare già nei primi anni Duemila: si tratta, tuttavia, di usi occasionali del termine, col significato di ‘armonia fra i colori e gli stati d’animo di chi è destinato a percepire quei colori’, riferito ora all’arte, ora alla psicologia o a strategie di marketing e comunicazione. Nel 2011 si rintracciano le prime isolate occorrenze di armocromia in riferimento alle caratteristiche cromatiche delle persone, ma solo dal 2019, grazie anche al successo del libro di Rossella Migliaccio dedicato all’argomento, l’armocromia diviene una tendenza nel mondo della moda e della bellezza, determinando un reale incremento della diffusione del neologismo.

Esempi d'uso

  • «Una cosa che ci sta molto a cuore è spiegare il rispetto della “armocromia”, la cromia che una persona ha di natura». Anche la decolorazione ha le sue regole. "Non possiamo accettare una tinta biondo platino su una donna spiccatamente mediterranea e invitiamo i nostri collaboratori a non forzare troppo la mano, a non imporre colori inadatti al carnato". (Michela Proietti, I fratelli «bio» che credono nell’armocromia, “Corriere della Sera”, sez. Beauty, 10/11/2011) 
  • Elisa Scagnetti è una “personal stylist” che sin dal primo momento ha preso parte a questi appuntamenti. È esperta di armocromia: indica a bimbi e ragazzi la loro palette di colore ideale per valorizzare occhi, capelli e pelle. Sul tavolo di Elisa c’è uno specchio e dei cartoni con le varie combinazioni di colori. (Chiara Baldi, All’Istituto dei Tumori di Milano si dona un sorriso con i corsi di make-up. Stella: “Questo è un posto dove ci si aiuta l’un l’altro”, “La Stampa”, 16/12/2019)
  • Merito dell’armocromia, come spiega Anna Agosto, personal shopper delle Gru […]. “Armocromia e body shaping sono fondamentali per sapere cosa comprare. La prima è lo studio dei colori a seconda del mix di carnagione, colore degli occhi e dei capelli che portano a dividere le persone in quattro stagioni, ognuna con la propria palette […]”. (Sarah Martinenghi, “Saldi, prima di spendere controllate nell'armadio cosa vi serve davvero”, “la Repubblica”, 4/1/2022)
Luisa di Valvasone

Approfondimenti e link

17 ottobre 2022


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione