pentastellato *

Ambito d'uso: politica

2012

Definizione: proprio del Movimento 5 Stelle; aderente al Movimento 5 Stelle

L’aggettivo è nato dalla necessità mediatica di indicare gli aderenti al Movimento 5 Stelle evitando la perifrasi “sostenitore/aderente/iscritto al Movimento 5 Stelle”, lunga e di conseguenza di scarso impatto comunicativo. Se in prima battuta si è seguita la strada della personalizzazione, creando la denominazione di grillino con il significato di ‘seguace del movimento di Grillo’ (prima attestazione nel 2006 su “Repubblica” e inserimento nel Vocabolario Treccani online nel 2008), che fino all’inizio del 2012 è stata l’unica utilizzata e diffusa, dal gennaio del 2012 si hanno attestazioni, proprio sul blog di Beppe Grillo, del neologismo pentastellato, costruito sul nome del movimento e non più su quello del suo fondatore.

L’aggettivo è composto da un primo elemento penta- ‘cinque’, già noto al linguaggio della politica (si pensi solo allo storico pentapartito), e un secondo elemento stellato ‘contrassegnato da stelle’, dalle cinque stelle appunto del Movimento corrispondenti ai cinque valori fondanti del movimento stesso, ambiente, acqua, sviluppo, connettività, trasporti.

La parola ha avuto poi larga circolazione sui giornali (“Repubblica” da febbraio 2013, “Libero” da marzo dello stesso anno) e in rete, fino ad essere registrata dal Vocabolario Treccani online come neologismo dello stesso anno.

La comparsa e diffusione di questa nuova denominazione in alternativa a grillino può spiegarsi sulla base di due fattori che possono aver spinto in questa direzione: la necessità di trovare un nome più “neutro”, privo dell’accezione ironica e, in certi casi, denigratoria che grillino ha progressivamente assunto; avere una denominazione che si riferisse direttamente al movimento e non esclusivamente al suo leader. Considerando il periodo in cui è comparso e si è diffuso l’aggettivo pentastellato, tra il 2012 e il 2013, è probabile che le elezioni e l’ingresso in Parlamento dei grillini abbia favorito l’emersione della nuova denominazione pentastellati, adatta a garantire un immediato riferimento al nome del Movimento e una maggiore autonomia dei deputati e senatori neoeletti che, in questo modo, non sono più identificati esclusivamente come i seguaci di Grillo, ma indicati primariamente come rappresentanti del Movimento 5 Stelle.

Come prevedibile, ad oggi le occorrenze in rete dei due aggettivi danno ancora in grande vantaggio grillino/grillini (grillino 826.000, grillini 2.030.000), ma si rileva un progressivo aumento di pentastellato/pentastellati che ricorre complessivamente, tra forme singolari e plurali, 189.000 volte.

Attestazioni

  • www.beppegrillo.it (12/01/2012): “Ma guarda… sembra il programma stilato dal proprietario e titolare unico del contrassegno del partito pentastellato!”.
  • “Repubblica.it” (27/02/2013): “La verità dei numeri è un’altra: alla Camera i pentastellati sono il primo partito in tutta la circoscrizione”.
  • “Libero Quotidiano.it” (28/03/2013, Primo Piano): «Grillo vuole un governo a 5 Stelle. Non è certo una novità. I pentastellati sono convinti di poter “voltare pagina”».

Attestazioni lessicografiche

TRECCANI on line

[a cura di Raffaella Setti]

Piazza delle lingue: Lingua e saperi

24 luglio 2013

Piazza delle lingue: Lingua e saperi


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione