settarsi

Ambito d'uso: nuovi media, rete,

Ambito d'origine: nuovi media, rete,

Categoria grammaticale:

v. rifl.

Definizione

Allinearsi, accordarsi nei modi e/o nei tempi con qualcuno o qualcosa.

Etimologia

Forma riflessiva con significato esteso e figurato del verbo italiano settare ‘impostare, predisporre (un’apparecchiatura, un programma informatico o un componente hardware)’, a sua volta prestito adattato dall’inglese to set ‘impostare, predisporre, regolare’.

Prima attestazione

2008

Tanto vigore è però anche capace di tramutarsi in delicatezza nell'epilogo del film, quando, nel prefinale, una scena di dialogo con Mastroianni permette a Silvana di "settarsi” ed allinearsi alla proverbiale sobrietà recitativa dell'attore, dando modo all’intera gamma della sua espressività di mettersi in mostra. (Federico Rocca, Silvana Mangano, Palermo, L’Epos, 2008, p. 255)

Periodo di affermazione:

2018/2019

Diffusione al: 30 gennaio 2020

Google: 273 r. “settarsi con” [vedi nota sotto]
"Corriere della Sera": 0 r.
corriere.it: 1 r. (del 2018)
"la Repubblica": 0 r.
"La Stampa": 0 r.

Note

Il più recente significato figurato di settarsi si è sviluppato in seguito a una progressiva evoluzione semantica del verbo, dal valore esteso e figurato di ‘impostare, regolare sé stessi, la propria mente o il proprio organismo’ a quello di ‘adeguarsi, conformarsi a qualcuno o qualcosa’, per arrivare infine a quello di ‘allinearsi, accordarsi, coordinarsi con qualcuno o qualcosa’. Le prime occorrenze del verbo in quest’ultimo significato sono databili al secondo decennio dei Duemila, nel corso del quale si sarebbe assistito a una progressiva, seppur blanda, diffusione della forma nella lingua corrente: la sua circolazione è tuttavia ancora circoscritta alla rete (blog, forum, riviste e altre pubblicazioni online), in contesti colloquiali o comunque di registro non elevato.

Va comunque tenuto presente che i dati sulla diffusione del verbo ricavabili dall’interrogazione di motori di ricerca come Google risultano in qualche modo falsati dall’ampio ricorrere della forma negli altri significati con cui è attestata in italiano: si è quindi reso necessario limitare l’interrogazione alla stringa di ricerca “settarsi con”, sebbene il verbo in tale significato possa essere costruito anche in forma assoluta (senza la reggenza preposizionale con con, con cui è prevalentemente impiegato).

Esempi d'uso

  • Mi ha detto più volte che non ha intenzione di chiudere con me, che mi vuole bene e gli piaccio come persona e quindi devo stare “tranqui” perché la nostra storia continuerà, dovremo soltanto settarsi [sic] con la sua nuova ridotta disponibilità di tempo libero. (La nostra storia, post sul blog “Il Club dei Poeti”, 30/6/2016) 
  • Prima di impostare una vendita bisognerà settarsi con chi si hadi difronte [sic]. Se la cliente vuole solo risparmiare sarà inutile parlare di altre cose. (Quello che ho imparato nelle vendite, Ambuweb.it, 29/5/2019) 
Sara Giovine

Approfondimenti e link

9 luglio 2020


Agenda eventi


Avvisi

Biblioteca dell’Accademia della Crusca: servizi in emergenza covid-19

Avviso dalla biblioteca

Modalità di accesso alla sala consultazione e alle collezioni della Biblioteca aggiornate al 31 luglio 2020.

Commento di chiusura al Tema di Angela Ferrari

Avviso da Crusca

Il commento di chiusura a L’italiano istituzionale svizzero: come parla la burocrazia confederale? è disponibile nella sezione "Il Tema".

Il Tema Il genere di covid-19 e i giornali italiani, di Claudio Marazzini

Avviso da Crusca

Nella sezione "Il Tema" è possibile intervenire.

Claudio Marazzini rieletto Presidente dell'Accademia della Crusca insieme al nuovo Consiglio

Avviso da CruscaIl presidente Marazzini è rieletto per il suo terzo mandato; il Consiglio è stato rinnovato. Maggiori informazioni sono disponibili nella sezione "Ufficio stampa".

Gruppo Incipit: La notifica del data breach: un anglicismo inopportuno e incomprensibile. Si usi “violazione dei dati”

Avviso da Crusca

Il nuovo comunicato del gruppo Incipit è disponibile nella sezione "Comunicati stampa".

Biblioteca dell'Accademia - Donazioni

Avviso dalla biblioteca

La Biblioteca accetta in dono unicamente opere attinenti ai propri ambiti disciplinari.
Le opere inviate non saranno comunque restituite al donatore.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

L’italiano non è una lingua da confinare. Intervista a Claudio Marazzini

27 apr 2020

Il nuovo direttore dell'Opera del Vocabolario Italiano

20 apr 2020

Le celebrazioni del centenario della nascita di Gianfranco Folena

14 apr 2020

Il perfetto italiano del primo ministro albanese Edi Rama e l'amicizia tra le nostre due nazioni

09 apr 2020

25 marzo, ore 18: appuntamento al balcone per il primo Dantedì

24 mar 2020

Due speciali su Dante di Rai Cultura

22 mar 2020

25 marzo 2020: il primo Dantedì

21 mar 2020

Claudio Marazzini intervistato su Nev.it

06 mar 2020

Vai alla sezione