virale *

Ambito d'uso: rete, mass media

Neologismo semantico

2005

Definizione: si parla di viraleviralità e diffusione virale ogni qual volta una notizia, una fotografia, un brano musicale, più genericamente un'unità di informazione, si diffondono con velocità pressoché incontrollabile soprattutto nel web, a denotarne il grande successo di pubblico.

L'aggettivo virale viene introdotto in italiano nel 1961 come termine specialistico della medicina e della biologia con il significato di 'relativo a virus; causato da un virus' (GRADIT), per cui abbiamo espressioni come infezione virale, carica virale e così via.

All’incirca dal 2005 in poi si iniziano a trovare, anche in italiano, attestazioni di un impiego di virale in un senso nuovo, riferendosi a un’informazione che si propaga velocemente soprattutto tramite i nuovi media.

In realtà, già precedentemente i vocabolari registravano un’espressione come viral marketing (o anche marketing virale), che arriva nella nostra lingua nel 2000, come 'strategia per pubblicizzare un prodotto commerciale, basata sul passaparola tra gruppi omogenei di consumatori' (GRADIT).

La sezione Neologismi del Treccani attesta, dal 2008 in poi, le espressioni diffusione virale (http://www.treccani.it/vocabolario/diffusione-virale_(Neologismi)/) 'strategia di commercializzazione basata sulla propagazione della conoscenza di un prodotto entro gruppi omogenei di consumatori' e viralità (http://www.treccani.it/vocabolario/viralita_(Neologismi)/) 'propagazione della conoscenza di un prodotto entro gruppi omogenei di consumatori, specialmente utenti della rete telematica'.

Ciononostante, è solo dal 2014 che i dizionari italiani registrano l’aggettivo virale da solo, con il nuovo significato di 'che si diffonde in modo particolarmente veloce e capillare, specialmente utilizzando i nuovi mezzi di comunicazione' (Devoto-Oli 2014) e 'che tende a diffondersi capillarmente' (Zingarelli 2014). Dalle definizioni si vede che l’aggettivo è stato privato, di fatto, della sua originaria connotazione legata al mondo della pubblicità e del marketing: in questo modo, ne viene marcato l’ingresso nella lingua comune a tutti gli effetti. Il Devoto-Oli 2014 riporta, inoltre, anche l'espressione video virale 'filmato condiviso in Internet da milioni di utenti attraverso social network, blog o altre forme di comunicazione online'.

Attestazioni

  • http://bit.ly/1Ez0UpA (31/1/2005): «Nella catena dei negozi Usa 7-Eleven “non c' è naturalmente nessun obbligo a candidarsi a un posto di lavoro solo se accompagnati dall'anima gemella – spiega la portavoce Margaret Guarnaccia – però si incaricano i dipendenti di un passaparola tra amici e familiari per diffondere "in modo virale" l' idea che se uno bussa alla 7-Eleven dicendo sono amico di, è il benvenuto”».
  • http://bit.ly/1CwZw7c (24/10/2008): «Però la propaganda virale via Internet sulla superiorità morale delle scarpe di Obama continua. E si estende ai vestiti».
  • http://bit.ly/1zpe6ce (9/2/2015) «Ecco le radiografie più 'pazze', fenomeno virale sul web».

Attestazioni lessicografiche

DEVOTO-OLI, ZINGARELLI

[a cura di Vera Gheno]

16 marzo 2015


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione