Dizionario della libertà

Nel 2001, che è stato proclamato "Anno europeo delle lingue", l'attuale Consiglio della Regione Toscana ha proposto di farsi promotore di un dizionario di parole chiave che dal sud, dall'est, dall'ovest e dal nord arrivino a definire i valori e i pericoli del nuovo millennio. Il progetto è tanto più interessante in quanto l'area dell'Europa e del Mediterraneo è stata suddivisa per famiglie o ceppi linguistici, dalle lingue nordiche a quelle slave orientali dalle baltiche, all'albanese, dal francese, al rumeno e così via, in modo tale che lo scrittore possa, raccontando una parola, raccontare anche la sua evoluzione o involuzione, il suo bisogno di essere ridefinita. Tra le lingue dell'area europea-mediterranea è stato incluso anche il latino.

L'iniziativa ha passato al setaccio (per usare una metafora dei cruscanti), fra l'Europa e il Mediterraneo, le 27 parole chiave del nuovo millennio, attraverso la compilazione delle 27 voci (una per ogni lettera dell'alfabeto internazionale più un fonema aggiuntivo per l'arabo e uno per l'ebraico) che sono andate a costruire uno speciale vocabolario, guida indispensabile per una riflessione sul valore etico e civile, letterario e scientifico della parola Libertà.

Le prime parole compilate sono state presentate in occasione della II festa della Toscana, il 30 novembre 2001, all'Accademia della Crusca:

B       babes             Protezione-Rifugio   Bernardo Atxaga (basco)
D       diaphimsh     Pubblicità                  Maro Duka (greco)
E       encyklopedi   Enciclopedia            Lars Gustafsson (lingue nordiche)
I        idola                 Idoli                           Enzo Bianchi (latino)
L       lopen               Leggere                  Cees Nooteboom (olandese e feringio)
N       necessité        Necessità                  Jean Luc Nancy (francese)
P        placer             Piacere                    Fernando Savater (spagnolo)
T        torre                Torre                        Franco Cordelli (italiano)
V        vibor               Scelta                      Viktor Erofeev (lingue slave orientali)
W       wojna             Guerra                  Zygmunt Bauman (lingue slave centro eur.)
[HET] herut/hofesh  Liberty/Freedom   Abraham Yehoshua (ebraico).

Il volume completo (Edizioni Passigli) è stato presentato il 20 novembre 2002, a Roma, presso la Sala del Cenacolo, alla Camera dei Deputati, alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

 

 

Piazza delle lingue: L'italiano fuori d'Italia

Correlati

Dizionario della libertà

Agenda eventi


Avvisi

L’Accademia della Crusca nomina 13 nuovi accademici corrispondenti

Avviso da Crusca

Maggiori informazioni sono disponibili nelle sezioni "Ufficio stampa" e "Notizie".

Biblioteca dell'Accademia - Donazioni

Avviso dalla biblioteca

La Biblioteca accetta in dono unicamente opere attinenti ai propri ambiti disciplinari.
Le opere inviate non saranno comunque restituite al donatore.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

L’Accademia della Crusca nomina 13 nuovi accademici corrispondenti

06 nov 2019

Vai alla sezione