L’Accademia della Crusca a Firenze Libro Aperto

L’Accademia della Crusca, casa editrice fin dalle sue origini, partecipa a “Firenze Libro Aperto”, la seconda edizione del festival del libro di Firenze che si tiene dal 28 al 30 settembre nel Padiglione Spadolini alla Fortezza da Basso. La Crusca partecipa con un proprio spazio espositivo allo stand F2, dove sarà possibile consultare e acquistare a prezzi scontati tutte le più recenti pubblicazioni. L’Accademia collabora inoltre al cartellone degli eventi con la presentazioni di tre recenti volumi.

 

Questi gli appuntamenti dell’Accademia:

Sabato 29 settembre alle 16 si terrà la presentazione del volume Parole apte et convenienti. La lingua della diplomazia fiorentina di metà Quattrocento, di Andrea Felici (Firenze, Accademia della Crusca, 2018). Partecipano: Nicoletta Maraschio (Accademia della Crusca), Valdo Spini (Presidente dell’Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane, Presidente della Fondazione Circolo Fratelli Rosselli), Andrea Felici (Università per Stranieri di Siena), coordina Giovanna Frosini (Accademia della Crusca, Università per Stranieri di Siena).

 

Domenica 30 settembre alle ore 11 si terrà la presentazione del volume L’Accademia della Crusca e gli studi sulla lingua e la letteratura italiana in Russia, a cura di Roman Govorukho (Firenze, Accademia della Crusca, 2018). Partecipano: Francesca Fici (Università di Firenze), Roman Govorukho (Università Statale Russa di Scienze Umanistiche, Istituto di Linguistica dell’Accademia Russa delle Scienze), Lorenzo Renzi (Accademia della Crusca, Università di Padova), coordina Nicoletta Maraschio (Accademia della Crusca). Seguono letture tratte dalle opere di Aldo Palazzeschi.

 

Sempre domenica 30 settembre, questa volta alle 17, si terrà la presentazione del volume L’italiano è meraviglioso. Come e perché dobbiamo salvare la nostra lingua, di Claudio Marazzini (Milano, Rizzoli, 2018). Partecipano: Claudio Marazzini (Presidente dell’Accademia della Crusca, Università del Piemonte Orientale), Giuseppe Patota (Accademia della Crusca, Università di Siena), Lorenzo Baglioni (autore della canzone “Il congiuntivo”), coordina Giovanna Frosini (Accademia della Crusca, Università per Stranieri di Siena).

 

Correlati

L'Accademia della Crusca alla Fiera "Firenze Libro Aperto" 2018
Presentazione del volume «Parole apte et convenienti». La lingua della diplomazia fiorentina di metà Quattrocento
Presentazione del volume "L’Accademia della Crusca e gli studi sulla lingua e la letteratura italiana in Russia"
Presentazione del volume L’italiano è meraviglioso. Come e perché dobbiamo salvare la nostra lingua

Ultimi comunicati stampa

Claudio Marazzini rieletto Presidente dell'Accademia della Crusca

  • 01 lug 2020

La scuola è un'aula e non un video: limiti e rischi dell'insegnamento a distanza

  • 24 apr 2020

Comunicato n. 13: La notifica del data breach: un anglicismo inopportuno e incomprensibile. Si usi “violazione dei dati”

  • 20 apr 2020

Agenda eventi


Avvisi

Claudio Marazzini rieletto Presidente dell'Accademia della Crusca insieme al nuovo Consiglio

Avviso da CruscaIl presidente Marazzini è rieletto per il suo terzo mandato; il Consiglio è stato rinnovato. Maggiori informazioni sono disponibili nella sezione "Ufficio stampa".

Università per Stranieri di Siena: bando del Dottorato di Ricerca in Linguistica Storica, Linguistica educativa e italianistica. L’italiano, le altre Lingue e Culture (XXXVI ciclo)

Avviso da Crusca

Il bando (progetto Pegaso) è cofinanziato dalla Regione Toscana e gode della collaborazione dell'Accademia della Crusca e dell'Università degli Studi di Siena. Scadenza della presentazione delle domande: 15 luglio 2020. Maggiori informazioni sono disponibili nella sezione "Notizie".

Gruppo Incipit: La notifica del data breach: un anglicismo inopportuno e incomprensibile. Si usi “violazione dei dati”

Avviso da Crusca

Il nuovo comunicato del gruppo Incipit è disponibile nella sezione "Comunicati stampa".

Biblioteca dell'Accademia - Donazioni

Avviso dalla biblioteca

La Biblioteca accetta in dono unicamente opere attinenti ai propri ambiti disciplinari.
Le opere inviate non saranno comunque restituite al donatore.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

L’italiano non è una lingua da confinare. Intervista a Claudio Marazzini

27 apr 2020

Il nuovo direttore dell'Opera del Vocabolario Italiano

20 apr 2020

Le celebrazioni del centenario della nascita di Gianfranco Folena

14 apr 2020

Il perfetto italiano del primo ministro albanese Edi Rama e l'amicizia tra le nostre due nazioni

09 apr 2020

25 marzo, ore 18: appuntamento al balcone per il primo Dantedì

24 mar 2020

Due speciali su Dante di Rai Cultura

22 mar 2020

25 marzo 2020: il primo Dantedì

21 mar 2020

Claudio Marazzini intervistato su Nev.it

06 mar 2020

Vai alla sezione