L’Accademia della Crusca e l’Istituto degli Innocenti insieme per la cultura e i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Siglato un accordo tra le due storiche istituzioni fiorentine

Firenze, 28 ottobre 2019

È stato firmato da Claudio Marazzini per la Crusca e da Maria Grazia Giuffrida per gli Innocenti un accordo quadro di collaborazione tra l’Accademia della Crusca e l’Istituto degli Innocenti per la realizzazione di attività di promozione, studio e ricerca nel campo della cultura, dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Entrambe le istituzioni sono nate a Firenze nel Rinascimento e qui sono ancora saldamente radicate. Tuttavia il loro respiro è nazionale e internazionale.

L’Accademia della Crusca, fondata a Firenze nel 1583 è la più antica e importante istituzione che ha per scopo lo studio e la promozione della lingua italiana. L’Istituto degli Innocenti celebra quest’anno il suo Seicentenario e sei secoli di impegno in favore dei bambini delineandosi come centro di riferimento nazionale e internazionale per la tutela e la promozione dei diritti dell’infanzia così come sanciti dalla Convenzione Onu sui diritti del fanciullo adottata a New York il 20 novembre 1989.

La prima iniziativa frutto di questa collaborazione è l’organizzazione comune della Piazza delle Lingue 2019 che intitolata Lingua italiana ingegno e ingegneri in occasione dell’anno leonardiano, prenderà il via mercoledì 30 ottobre, proprio nella Sala Poccetti dell’Istituto degli Innocenti.

La collaborazione ha per oggetto progetti e attività condivise di promozione, ricerca, studio del rispettivo patrimonio documentario e archivistico su tematiche connesse all’evoluzione della cultura dell’infanzia, della famiglia e della condizione della donna, lo studio dei rapporti sociali, culturali, linguistici, mostre, iniziative ed eventi temporanei.

L’Accademia della Crusca è una istituzione di alta cultura, avente personalità giuridica pubblica, che gode di autonomia scientifica, organizzativa e finanziaria, soggetta alla vigilanza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. In Italia e nel mondo l’Accademia della Crusca è il principale punto di riferimento per le ricerche sulla lingua italiana e la sua promozione. Svolge, fin dalla sua fondazione, attività di casa editrice, pubblica riviste e monografie dedicate alla lessicografia, la filologia e la grammatica italiana. Sua opera fondamentale è il Vocabolario degli Accademici della Crusca, pubblicato in cinque edizioni dal 1612 al 1923 che ha svolto una funzione fondamentale per l’affermazione della lingua nazionale ed è stato riconosciuto a livello europeo, come primo modello di lavoro lessicografico su basi scientifiche. Oggi sostiene l’attività scientifica e la formazione di ricercatori nel campo della lessicografia e della linguistica; diffonde la conoscenza storica della lingua e la coscienza critica della sua evoluzione; collabora con le istituzioni governative ed estere a favore del plurilinguismo. Da alcuni anni svolge una intensa attività formativa e didattica rivolta agli insegnanti e agli studenti di ogni ordine e grado.

L’Istituto degli Innocenti è un’azienda pubblica di servizi alla persona (ASP) e porta avanti diverse attività che vanno dall’accoglienza, che è rimasta nei secoli il cuore della sua missione, ai servizi educativi che si avvalgono di una costante ricerca di innovazione e qualità rivolta ai piccoli; dalla ricerca al monitoraggio e alla documentazione di fenomeni che riguardano bambini e ragazzi, dalla formazione alla progettazione europea, fino alla collaborazione con vari soggetti e istituzioni a livello locale, regionale, nazionale e internazionale a sostegno delle politiche in favore dell’infanzia e dell’adolescenza. L’Istituto conserva e valorizza il proprio patrimonio culturale, ne promuove lo studio specialistico attraverso attività di ricerca e la conoscenza diffusa attraverso attività divulgative, con particolare attenzione nei confronti di bambini e famiglie. Conserva e valorizza altresì, attraverso l'Archivio storico, il rilevante patrimonio storico-archivistico, promuovendone lo studio e la consultazione, realizzando attività ed iniziative di promozione finalizzate in particolare alla conoscenza dell’evoluzione della condizione dell’infanzia e dell’adolescenza. L’Istituto è “Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza”, attraverso una convenzione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, “Centro regionale di documentazione per l’infanzia e l’adolescenza” su incarico della Regione Toscana e da 30 anni ospita il Centro di ricerca dell’UNICEF - Office of Research – Innocenti.

«Firenze ha la fortuna di poter contare su istituzioni – commenta la Presidente dell’Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida - che da secoli portano avanti la propria missione in ambito sociale e culturale con impegno e attenzione, tenendo fede ai valori da cui hanno avuto origine. Dalla collaborazione di queste istituzioni non possono che nascere progetti meritevoli di interesse e siamo certi che la più antica istituzione dedicata allo studio della lingua italiana e la più antica istituzione pubblica dedicata all’accoglienza dell’infanzia possano insieme dare vita a iniziative di pregio per valorizzare in modi diversi la cultura dell’infanzia: la promozione dei diritti dei bambini passa dalla cultura».

«L’accordo con l’Accademia della Crusca è una grande opportunità da tanti punti di vista – aggiunge Giovanni Palumbo, direttore generale dell’Istituto degli Innocenti – ed è importante veder attivate sinergie tra istituzioni che, pur occupandosi di tematiche diverse, riescono a trovare terreno comune per iniziative culturali congiunte».

«È importante favorire l’incontro tra la cultura umanistica, quella storico-sociale e quella tecnico-scientifica più in generale - dichiara Claudio Marazzini, Presidente dell’Accademia della Crusca - La scienza e la tecnica devono utilizzare la lingua per comunicare i propri risultati, non soltanto parlando agli studiosi, ma soprattutto ai cittadini».

«Per l’Accademia della Crusca si prospetta di grandissimo interesse la possibilità di studiare il ricchissimo patrimonio documentario archivistico degli Innocenti, tenendo insieme gli aspetti linguistici, storici e sociali; specialmente in relazione alla cultura dell’infanzia, della famiglia e della condizione della donna», ha aggiunto Giovanna Frosini, Accademica Segreteria e coordinatrice della Piazza delle Lingue 2019.


www.accademiadellacrusca.it
Accademia della Crusca - Ufficio Stampa
Via di Castello 46 - 50141 Firenze
ufficiostampa@crusca.fi.it
cel. 3923478421 - tel. 055454277 / 78 - fax 79

www.istitutodeglinnocenti.it
Istituto degli Innocenti - Ufficio Stampa
Piazza Santissima Annunziata, 12 – 50122 Firenze
responsabile.comunicazione@istitutodeglinnocenti.it -
cel. 3479185625 - tel. 055 2037331 

Correlati


Ultimi comunicati stampa

Gruppo Incipit, comunicato n. 22: Un glossario per il Piano Scuola 4.0

  • 09 gen 2023

In occasione della XXII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo l’Accademia della Crusca e goWare diffondono gratuitamente l’e-book: L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo

  • 14 ott 2022

"Perché la sua bontà si disasconda" Il nuovo percorso espositivo nella sede dell’Accademia della Crusca

  • 09 set 2022

Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione