Lingua, pari opportunità e diritti costituzionali - Accademia della Crusca, martedì 18 settembre 2018

Martedì 18 settembre 2018, nella Villa medicea di Castello in via di Castello 46, si terrà il convegno “Lingua, pari opportunità e diritti costituzionali”, organizzato dall’Accademia della Crusca insieme ai Comitati pari opportunità degli Ordini degli Avvocati e dei Commercialisti di Firenze e Confprofessioni Toscana, con il patrocinio della Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze e del Comune di Firenze.

 

Se la sempre maggiore presenza delle donne nel mondo delle professioni, del lavoro e della politica è uno dei fenomeni più rilevanti di oggi, sarà necessario analizzare anche l’evoluzione della lingua in rapporto all’evoluzione della nostra società, della crescente tutela dei diritti e della parità di genere. Questo è il tema attorno al quale verterà il convegno. Un incontro promosso dai Comitati pari opportunità degli Ordini degli Avvocati e dei Commercialisti di Firenze e Confprofessioni Toscana. Tra i partecipanti il presidente dell’Accademia della Crusca ClaudioMarazzini, la Vice Presidente della Regione Monica BarniPaolo Caretti dell’Università di Firenze e la presidente del Tribunale di Firenze Marilena Rizzo.

 

Il convegno si apre alle 11 con i saluti di Giovanna Frosini (Accademica Segretaria dell’Accademia della Crusca), Benedetta Albanese (Città Metropolitana di Firenze), Sara Funaro (Assessora Welfare e sanità, accoglienza e integrazione, pari opportunità e casa del Comune di Firenze), Sergio Paparo (Presidente degli Ordine degli Avvocati di Firenze), LeonardoFocardi (Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze), Ivo Liserani (Presidente Confprofessioni Toscana). Introducono ai lavori i Comitati per le Pari Opportunità degli Ordini degli Avvocati, dei  Commercialisti e di Confprofessioni.

Alle ore 12,15 l’intervento di Claudio Marazzini (Presidente dell’Accademia della Crusca), Diritti veri e presunti della lingua. A seguire presentazione della pala dell’Accademica Ornella Pollidori, la seconda appartenente a una donna che entra nella collezione degli stemmi accademici, dopo quella di Rosanna Bettarini. La pala, dipinta da Christian Roland Mertens in continuità con quella di Arrigo Castellani, marito di Ornella Pollidori, porta l’impresa della “Rovella”, accompagnata da un verso di Michelangelo.

Alle 13,30 visita guidata al Giardino della Villa di Castello a cura di Paolo Galeotti del Polo Museale della Toscana.

Alle 14,30 la ripresa dei lavori, modera Silvia Motroni (Consigliera dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana). Interventi di Monica Barni (Vice Presidente Regione Toscana) La lingua delle pari opportunitàPaolo Caretti (Università degli Studi di Firenze), I diritti linguistici delle minoranze vecchie e nuoveMarilena Rizzo (Presidente del Tribunale di Firenze), Lingua, processo e tutela dei diritti costituzionaliDominella Quagliata (Presidente Nazionale Associazione Psicologi Liberi Professionisti) Linguaggio di genere e costruzione sociale della realtàDibattito e conclusioni a cura di Giovanna Frosini.

 

Per la partecipazione è necessaria l’iscrizione. L’incontro dà la possibilità di ricevere crediti formativi.

Tutte le informazioni su come partecipare sono reperibili alla pagina sottostante.

http://www.accademiadellacrusca.it/it/eventi/collaborazione-crusca/convegno-lingua-pari-opportunit-diritti-costituzionali

 

 

 

Correlati

Convegno Lingua, pari opportunità e diritti costituzionali

Ultimi comunicati stampa

Gruppo Incipit, comunicato n. 22: Un glossario per il Piano Scuola 4.0

  • 09 gen 2023

In occasione della XXII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo l’Accademia della Crusca e goWare diffondono gratuitamente l’e-book: L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo

  • 14 ott 2022

"Perché la sua bontà si disasconda" Il nuovo percorso espositivo nella sede dell’Accademia della Crusca

  • 09 set 2022

Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione