Presentazione del volume Italiano per il mondo. Banca, commerci, cultura, arti, tradizione

Economisti e linguisti hanno avuto l’opportunità di interrogarsi sul complesso rapporto che intreccia lingua, cultura e sviluppo economico, oggi come nel passato. Il ruolo e la diffusione dell’italiano nel mondo e per il mondo, così come dei commerci e dell’economia italiani, sono stati al centro di una stimolante discussione all’interno della Biblioteca del Quirinale, Istituzione che per volere del Presidente Napolitano è diventata, sempre più e a tutti gli effetti casa degli italiani.
Italiano per il mondo è il titolo di questo volume, che intende evidenziare la proiezione geografica e la diffusione storica della nostra lingua, come grande lingua di cultura internazionale, fattore storicamente trainante del processo unitario nazionale, ma anche veicolo del lavoro e del “saper fare” italiano, oggi come ieri, così come riaffermato dagli interventi di Gianni Letta, Mario Sarcinelli, Fabio Cerchiai, Nicoletta Maraschio e Francesco Sabatini.

Nel passato infatti la lingua italiana ha lasciato un’impronta ben marcata in importanti settori del lessico di tutte le lingue europee, nella finanza e nel  commercio, nelle arti figurative, nell’architettura e nel canto. Ma ancora oggi l’ampia circolazione internazionale di termini della moda, della gastronomia e della musica italiane testimonia la diffusione della nostra lingua che si accompagna ad una cultura materiale ovunque riconosciuta e apprezzata.
L’Accademia della Crusca rinnova, anche in questo modo, il proprio compito di valorizzazione e promozione della lingua italiana, consapevole che una lingua viaggia a bordo di una cultura, ma si diffonde di pari passo con l’economia, i commerci, le arti e le tradizioni proprie della società di cui fa irrinunciabilmente parte.
Il volume, non a caso pubblicato grazie al contributo della Federazione delle Banche delle Assicurazioni e della Finanza (FeBAF), si rivolge al grande pubblico e vuole coniugare il rigore dello studio scientifico, con un ricco apparato iconografico e una chiara leggibilità. È in vendita in libreria e sul sito dell’Accademia della Crusca (www.edizionidicrusca.it) al prezzo di 25 euro.
Alla presentazione del volume hanno partecipato: Lucrezia Ruggi d’Aragona (Capo servizio Biblioteca - Segretariato Generale Presidenza della Repubblica), Nicoletta Maraschio (Presidente dell’Accademia della Crusca), Fabio Cerchiai (presidente della
Federazione Banche Assicurazioni Finanza – FeBAF), Mario Sarcinelli (vicepresidente Associazione Bancaria Italiana – ABI), Gianni Letta, Giada Mattarucco (curatrice del volume), Francesco Sabatini (presidente onorario dell’Accademia della Crusca). 

Piazza delle lingue: L'italiano fuori d'Italia

Correlati

Presentazione del volume Italiano per il mondo. Banca, commerci, cultura, arte e tradizione
Italiano per il mondo. Banca, commerci, cultura, arti, tradizioni.

Ultimi comunicati stampa

Gruppo Incipit, comunicato n. 22: Un glossario per il Piano Scuola 4.0

  • 09 gen 2023

In occasione della XXII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo l’Accademia della Crusca e goWare diffondono gratuitamente l’e-book: L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo

  • 14 ott 2022

"Perché la sua bontà si disasconda" Il nuovo percorso espositivo nella sede dell’Accademia della Crusca

  • 09 set 2022

Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione