bromance

Ambito d'uso: psicologia, rete, media

Ambito d'origine: media, psicologia

Categoria grammaticale:

sost. f. o m.

Definizione

Rapporto di profonda amicizia (di natura non sessuale) o anche solo di forte intesa tra due o più uomini.

Etimologia

Prestito integrale dell’inglese bromance, parola macedonia formata dalla fusione dei sostantivi brother ‘fratello’ (o della sua abbreviazione informale bro) e romance nel significato di ‘relazione amorosa’.

Prima attestazione

2009
"Di solito è la femmina, che si intrufola tra due maschi e rovina la pace. Qui sarà un maschio, a rovinare l’armonia della coppia. Il fatto è che Peter, alla vigilia delle nozze, ha bisogno di un testimone. Scartati il padre e il fratello, si accorge di non avere amici. Parte quindi con una serie di appuntamenti (quasi) al buio: un casting per trovare il candidato giusto. Quando incontra Jason (l’attore si chiama Jason Segel, e qui tiene addosso mutande e pantaloni, senza rifare il full frontal di “Forgetting Sarah Marshall” agli ordini di Judd Apatow) sarà complicità maschile a prima vista. Già si parla di “bromance”, che corregge il “romance” con la B rubata ai “buddy movie”. (Mariarosa Mancuso, I love you, man, ilfoglio.it, 6/9/2009)"

Periodo di affermazione:

2018-2019

Presenza sui dizionari

Nessuna

Diffusione al: 2 novembre 2022

Google: 76.300 r.
"Corriere della Sera": 21 r. (2014: 2; 2015: 1; 2017: 3; 2018: 5; 2019: 1; 2020: 1; 2021: 3; 2022: 5); p.a. 2014
Corriere.it: 14 r. (2009: 1; 2012: 1; 2017: 3; 2018: 1; 2019: 2; 2020: 1; 2021: 2; 2022: 3); p.a. 2009
"la Repubblica": 42 r. (2013: 2; 2014: 2; 2015: 3; 2016: 2; 2017: 1; 2018: 13; 2019: 7; 2020: 4; 2021: 3; 2022: 5); p.a. 2013
"La Stampa": 0 r.
Stampa.it (risultati dal 2006): 13 r. (2014: 1; 2016: 1; 2018: 3; 2019: 2; 2020: 1; 2021: 1; 2022: 4); p.a. 2014

Note

La parola bromance ha cominciato a diffondersi in italiano a partire dal secondo decennio del Duemila, come conseguenza della sempre più diffusa rappresentazione, all’interno di narrazioni televisive e cinematografiche, di rapporti di amicizia tra uomini di natura intima e affettuosa (appunto indicati con il prestito inglese per distinguerli da altre forme di amicizia maschile). La fortuna del termine, nato negli Stati Uniti e poi diffusosi a livello internazionale, è infatti legato soprattutto al successo delle produzioni americane (in particolare film, serie tv, reality show, ma anche canzoni e spettacoli di vario tipo), che non solo sviluppano il tema dei rapporti di “bromance”, ma ne esplicitano il contenuto già nel titolo, che spesso coincide con la nostra parola o la include. La circolazione del prestito, anche al di fuori dei paesi anglosassoni, è stata poi ulteriormente favorita dalla sua adozione in ambito scientifico, in pubblicazioni specialistiche di ambito psicologico e sociologico, il cui contenuto è stato in seguito rilanciato in numerosi articoli di taglio divulgativo per il largo pubblico. All’estero, come in Italia, il fenomeno ha cominciato quindi a essere approfondito anche in articoli di costume e società, che ricorrono al termine per riferirsi ai legami di stretta amicizia che legano soprattutto sportivi, politici, uomini di spettacolo o altre celebrità, mentre tra il 2021 e il 2022 un ulteriore impulso alla circolazione della parola nel nostro paese è stato dato dalla diffusione di album, canzoni e opere teatrali (italiane o pubblicate o messe in scena in Italia) intitolate proprio Bromance (come l’album dei rapper italiani Mecna e CoCo, il singolo del duo elettronico Sem&Sténn e lo spettacolo di Samira Elagoz vincitore del Leone d’Argento per il Teatro). 

Tuttavia, in italiano il sostantivo non si è ancora del tutto affermato nell’uso corrente, come dimostra anche l’oscillazione nel genere grammaticale, non rara per i prestiti di recente introduzione nella nostra lingua, tra il maschile (indotto dall’analogia con il genere dei possibili traducenti “legame” e “rapporto”) e il femminile (per analogia invece con quello di “relazione” e “amicizia”), che è forse leggermente prevalente.

In alternativa a bromance, si potrebbe ricorrere all’espressione “amore fraterno”, che nell’uso corrente indica uno stretto legame tra uomini che si amano come fratelli, o anche alla meno comune “intimità omosociale”, che si riferisce, nell’uso tecnico della sociologia, a uno stretto rapporto di socialità tra uomini, che non implichi il piano sessuale: entrambe le alternative presentano tuttavia lo svantaggio di risultare meno sintetiche rispetto al composto inglese e meno incisive nell’individuazione del referente.

Esempi d'uso

  • Magic Mike XXL, diretto da Gregory Jacobs su un copione di Reid Carolin, girato e montato da Soderbergh con due diversi pseudonimi, è una sorta di “bromance” (l’amicizia tra i maschi) on the road, poca storia e tante scene di danza e spogliarelli di un gruppo di cinque amici, all’apparenza machissimi ma in realtà pieni di fragilità, che ce la mettono tutta per dar vita a un ultimo show prima di appendere il perizoma al chiodo. (Silvia Bizio, Channing Tatum: “Ho fatto lo stripper ma sono una persona seria”, repubblica.it, sez. Cinema, 23/9/2015) 
  • Meglio una chiacchierata tra amici, tra birra e confidenze. O un pomeriggio a giocare ai videogiochi. O una serata trascorsa a guardare una serie tv. Molto meglio la tranquillità di un’amicizia “speciale”, insomma, senza troppi fronzoli e troppe prospettive. Ma, attenzione, qua non si parla di semplice amicizia, ma di bromance, ossia di legami davvero forti. […] Questi rapporti, secondo gli stessi soggetti coinvolti, sono emozionalmente più soddisfacenti rispetto alle relazioni con le donne. Lo rivela uno studio scientifico pubblicato sulla rivista ‘Men and Masculinities’, firmato da ricercatori dell’Università di Winchester. Il team di ricerca ha poi pubblicato un articolo dal titolo “Privileging the Bromance: A critical appraisal of Romantic and Bromantic Relationships”. (Salvo Cagnazzo, Le bromance minacciano le relazioni d’amore, Stile.it, 23/10/2017) 
  • Risate, cene in famiglia, battute. E meme infiniti sul web. Il rapporto tra il presidente Obama è il suo vice Biden è strettissimo, tanto che la Rete scherza ancora sul «bromance» tra i due. «La loro è stata un’amicizia genuina, che ha coinvolto anche le rispettive famiglie, e un matrimonio politico», ha spiegato tempo fa a 7 Steven Levingston, critico del Washington Post e autore di Barack and Joe: The Making of an Extraordinary Partnership. (Marisa Palumbo, Joe Biden, chi è il 46esimo presidente degli Stati Uniti, corriere.it, 3/11/2020)
  • E a criticare i «potenti», da Nadal a Federer, a Djokovic, con il quale si è per anni scontrato fericemente [sic] prima di riscoprirselo fratello l’estate scorsa a Wimbledon, uno di fronte all’altro in una finale che per il Djoker valeva il settimo sigillo e per Nick una chance inattesa, quasi impensabile fino a pochi mesi prima. Ha vinto Nole, ma fra i due pensatori ‘scomodi’ del tennis è scattato un ‘bromance’ (brothers+romance) un cameratismo quasi romantico. (Stefano Semeraro, Atp 2022: è il giorno di Nick Kyrgios, croce e delizia del tennis, stampa.it, 14/11/2022) 

Sara Giovine

Approfondimenti e link

6 dicembre 2022


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione