Costituzione del CLIC

Il 18 gennaio 2001 nell’Accademia della Crusca si è costituito il Centro di Consulenza sulla Lingua Italiana Contemporanea (CLIC).
Questo Centro amplia l'attività che l’Accademia già svolge da 11 anni attraverso il periodico La Crusca per voi.

Il Centro conduce ricerche e riflessioni sulle tendenze evolutive dell’italiano contemporaneo, osservate non solo nel lessico (dove si impongono all’attenzione i problemi dei forestierismi e tecnicismi), ma altrettanto nella sintassi, nella morfologia, nella pronuncia e nell’ortografia.

Principio fondamentale che guiderà tale attività del Centro non sarà quello di uno sterile purismo, bensì quello di promuovere il buon rendimento funzionale della lingua, cercando di mantenerne attivi i meccanismi di produzione e la capacità di assimilare le innovazioni.

Sul piano pratico, in direzione del pubblico, il Centro procurerà di diffondere ampiamente spiegazioni dei fenomeni evolutivi nell’uso attuale dell’italiano, per renderne più consapevoli i parlanti, accrescere la loro padronanza della lingua e allontanarli dai comportamenti passivi o dal gusto del puro sfoggio di novità. Il Centro curerà in particolare i rapporti oltre che con la scuola, con le principali istituzioni pubbliche (centrali e periferiche), con i grandi mezzi di comunicazione e con le grandi aziende nazionali.

Il lavoro del Centro è affidato ad Accademici, ai Soci dell'Accademia e a un gruppo di linguisti esterni, di varie Università italiane; vi prendono parte anche esperti di vari ambiti disciplinari e professionali (soprattutto diritto, medicina e biologia, economia e finanza, informatica, comunicazione).
 

Attività

OIM - Osservatorio degli Italianismi nel Mondo

Incontra la Crusca. Per scoprire la lingua e la cultura italiana

Vocabolario dantesco


Agenda eventi


Avvisi

L’Accademia della Crusca nomina 13 nuovi accademici corrispondenti

Avviso da Crusca

Maggiori informazioni sono disponibili nelle sezioni "Ufficio stampa" e "Notizie".

Biblioteca dell'Accademia - Donazioni

Avviso dalla biblioteca

La Biblioteca accetta in dono unicamente opere attinenti ai propri ambiti disciplinari.
Le opere inviate non saranno comunque restituite al donatore.


Notizie dall'Accademia

L’Accademia della Crusca nomina 13 nuovi accademici corrispondenti

  • 06 nov 2019