Il museo della lingua italiana a Firenze: un progetto che si realizza

"Un museo diverso da quelli a cui siamo abituati", "un'esperienza concentrata", capace di consegnare al visitatore "la ricchezza infinita della lingua, scritta e orale, antica e moderna, colta e popolare ad un tempo": così Claudio Marazzini, presidente dell'Accademia della Crusca, presenta il progetto del museo della lingua italiana, che finalmente inizia a concretizzarsi grazie allo stanziamento dei fondi da parte del governo. Anche il sindaco di Firenze Dario Nardella manifesta il suo entusiasmo: "una svolta importante per la città".

L'idea del museo, già sostenuta dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini, è stata fortemente promossa da molti rappresentanti dell'Accademia della Crusca con incontri e iniziative e anche, sulle pagine di questo sito, con un Tema di discussione proposto ai nostri lettori dalla presidente onoraria della Crusca Nicoletta Maraschio (Il Museo della lingua italiana: una svolta nella politica linguistica nazionale?, agosto 2020). Adesso i propositi sono molti: il museo dovrà fornire una rappresentazione diacronica e sincronica dell'italiano, ripercorrendone la storia, rappresentandone le varietà, con un'attenzione particolare alla contemporaneità in evoluzione. L'esperienza che il museo permetterà al visitatore di fare sarà al contempo concreta e virtuale, grazie all'esposizione documentaria e la messa a disposizione di materiali multimediali, a garanzia di una visita immersiva e coinvolgente. Dal punto di vista tecnologico, spiega il sindaco di Firenze, l'allestimento sarà all'avanguardia. Il museo sarà realizzato nel complesso di Santa Maria Novella e gestito dal Comune di Firenze in collaborazione con l'Accademia della Crusca. Il progetto è stato promosso, oltre che dalla nostra Accademia, dall'Accademia dei Lincei, dalla Società Dante Alighieri, dall'ASLI e dalla Treccani.

Raccogliamo in questa pagina una piccola rassegna stampa sul tema del museo:



Archivio


Agenda eventi


Avvisi

Certificazione verde COVID-19 e accesso all'Accademia della Crusca

Avviso da Crusca

Per accedere all'Accademia della Crusca, dal 15 ottobre al 31 dicembre 2021 (o comunque fino al perdurare dello stato di emergenza), è fatto obbligo di possedere e di esibire, su richiesta, la certificazione verde COVID-19.

La lingua di Dante non può parlare di scienza. Il MUR esclude l'italiano nel bando per i fondi FIS

Avviso da Crusca

Il nuovo Tema di Claudio Marazzini. Partecipa alla discussione

Servizi in emergenza Covid-19 - Aggiornamenti del 4 agosto 2021

Avviso dalla biblioteca

Il Presidente dell’Accademia della Crusca, in ottemperanza alla vigente normativa per il contrasto e il contenimento della pandemia da Covid-19, impartisce le seguenti indicazioni:

La Biblioteca dell’Accademia della Crusca è aperta al pubblico con gli orari consueti.
Si elencano di seguito le modalità di accesso alla sala di consultazione e alle collezioni della Biblioteca, in vigore fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19. Leggi tutto

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

EFNIL: rinnovamento del comitato esecutivo

12 ott 2021

Il Dante della Crusca in prestito alle Scuderie di Quirinale

27 set 2021

Mostra “Della nostra favella questo divin poema è la miglior parte”. Dante e la Crusca

23 mar 2021

La parola fresca di giornata. 365 giorni con Dante

01 gen 2021

"Dentro la Crusca, dentro l'italiano": le iniziative nate dalla collaborazione 2020/2021 tra l'Accademia e UniCoop Firenze

01 gen 2021

L'Accademia della Crusca e le celebrazioni del 2021, anno dantesco

02 gen 2021

Vai alla sezione