The first edition of the Vocabolario (1612)

Around the year 1590, the activity of the Accademia began to be focused on the preparation of the Vocabolario [Dictionary]: the first authors examined were Dante in the Divina Commedia, Boccaccio in the Decameron and Petrarch in the Canzoniere; the criteria that led to this choice of authors being quoted - in Italian Citati - were coherent with the goal that the vocabulists wanted to reach: to demonstrate and preserve the beauty of the Florentine language in the 14th Century.

The sorting process did not only consider 14th century Florentine texts, both literary and non-literary, but also took into consideration more recent authors (such as Lorenzo de’ Medici, Berni, Machiavelli, and even Salviati itself) as well as non-Florentine authors (Bembo, and Ariosto). The vocabulists also considered methodological issues, particularly regarding the treatment of words that were in use but lacked ancient documentary evidence, as well as the issue of the inclusion of etymological data: regarding the first problem, they decided to include examples from modern authors up to Monsignor della Casa; Regarding etymologies, they agreed to consider solely those “che abbiano gentilezza e sieno a proposito” ('that are pleasant and have relevance'). In both cases the decision was referred to the judgement of the Deputati per il Vocabolario ('Deputees for the Dictionary’), a committee formed by four Academicians - Carlo Macinghi, Francesco Marinozzi, Piero Segni and Francesco Sanleolini - appointed in 1597 to speed up and facilitate the editing of the Vocabolario.

The same criteria were followed for the compilation of the Dictionary, so that the 14th century Florentine writers were the first to be quoted, where possibile giving an example from prose and one from poetry, the most beautiful words of Florentine origin were chosen from the works of non-Florentine poets, while from contemporary authors they picked words of current usage.

The Vocabolario degli Accademici della Crusca was printed in Venice in 1612, instantly arousing great interest and equally heated controversies regarding the criteria adopted; many people particularly disliked the clearly archaic Florentine model proposed by the Vocabolario which, however, represented for centuries, in a politically and linguistically divided Italy, the most precious collection of the common language, the strongest internal bond of the Italian community, and an indispensable tool for all those who wanted to write in good Italian.
The Vocabolario had great success around Europe and became the lexicographic model for other European academies for the editing of the dictionaries of their respective national languages.

Attività

OIM - Osservatorio degli Italianismi nel Mondo

Incontra la Crusca. Per scoprire la lingua e la cultura italiana

Vocabolario dantesco


Agenda eventi


Avvisi

Lavori straordinari di ampliamento e pulizia della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Avvisiamo gli studiosi che il 1° febbraio 2021 inizieranno i lavori straordinari di ampliamento e pulizia della Biblioteca.
Nel mese di febbraio la sala di consultazione rimarrà aperta e attivi tutti i servizi (seppur con le modalità già indicate per l’emergenza COVID), tranne quelli legati alla temporanea indisponibilità delle sezioni interessate ai lavori, che saranno segnalati con successivi avvisi.
La Biblioteca invece chiuderà dal 1° al 26 marzo, per riaprire regolarmente lunedì 29 marzo.
Ci scusiamo per gli inevitabili disagi che cercheremo di ridurre il più possibile.

Biblioteca: sezioni non disponibili

Avviso da Crusca

Segnaliamo le sezioni della biblioteca indisponibili a causa dei lavori di ampliamento e pulizia:

  • Grammatiche (GRAM.): fino alla chiusura della biblioteca (1° marzo)
  • Bibliografia linguistica (L.010.): fino alla chiusura della biblioteca (1° marzo)
  • Fondo Migliorini: fino al 20 febbraio
  • Fondo Castellani: fino al 20 febbraio
  • Fondo Nencioni: fino al 20 febbraio

Emergenza COVID-19: Archivio

Avviso dall'archivio

L'Archivio dell'Accademia è aperto alla consultazione su appuntamento . Le informazioni sulle prenotazioni si trovano qui.

Emergenza COVID-19: Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

La Biblioteca dell'Accademia è aperta, per consultazione, su prenotazione. Le modalità di accesso alla sala sono disponibili in allegato.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Giornata Internazionale della lingua madre: il contributo video del presidente dell'Accademia Claudio Marazzini

21 feb 2021

"Scripta manent": l'attenzione per l'italiano in un concorso per giovani giuristi

05 gen 2021

La parola fresca di giornata. 365 giorni con Dante

01 gen 2021

"Nature Italy": nasce la rivista dedicata alla ricerca scientifica in Italia e in italiano

30 nov 2020

"Dentro la Crusca, dentro l'italiano": le iniziative nate dalla collaborazione 2020/2021 tra l'Accademia e UniCoop Firenze

01 gen 2021

L'Accademia della Crusca e le celebrazioni del 2021, anno dantesco

02 gen 2021

Le celebrazioni del centenario della nascita di Gianfranco Folena

14 apr 2020

Vai alla sezione