Le celebrazioni a Mosca dedicate al quarto centenario del Vocabolario degli Accademici della Crusca

Le celebrazioni a Mosca dedicate al quarto centenario del Vocabolario degli Accademici della Crusca (1612 - 2012) nell’ambito della XII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo (15-21 ottobre 2012)

Il 15 ottobre 2012 firmati tre importanti protocolli d’intesa tra l’Accademia della Crusca e gli Istituti di ricerca della Russia.
Nel 1988 Giovanni Nencioni, allora Presidente dell’Accademia della Crusca, firmò i primi protocolli di scambio e di studio tra l’Accademia della Crusca e due importanti Istituti dell’Accademia delle Scienze dell’URSS: l’Istituto di Linguistica e l’Istituto di Letteratura Mondiale. Questi accordi, innovativi e lungimiranti, hanno permesso proficui scambi culturali tra gli studiosi delle due nazioni. In particolare un cospicuo numero di studiosi russi (italianisti, linguisti, filologi ma anche storici della letteratura) hanno potuto trascorrere dei periodi di studio in Italia, a Firenze presso la Biblioteca dell’Accademia della Crusca, la più importante biblioteca al mondo per la ricerca nel campo della linguistica, della filologia e della storia della lingua italiane. Tenendo conto del tempo e degli avvenimenti trascorsi, questi accordi, con l’aggiunta di quello con l’Università Statale di Scienze Umanistiche della Russia (RGGU), sono stati ora rinnovati dalla Presidente dell’Accademia della Crusca Prof.ssa Nicoletta Maraschio. La cerimonia di firma delle tre nuove convenzioni si è tenuta ieri, lunedì 15 ottobre 2012, presso l’Ambasciata d’Italia a Mosca, alla presenza dell’Ambasciatore Zanardi Landi e del Direttore dell’Istituto di Cultura Adriano Dell’Asta che hanno fortemente creduto nella necessità di ridare nuova linfa agli accordi scientifici italo russi nel campo della ricerca linguistica.

Il 16 ottobre 2012 presentata in Ambasciata d’Italia a Mosca la ristampa anastatica del Vocabolario degli Accademici della Crusca alla presenza della Presidente dell’Accademia della Crusca, Prof.ssa Nicoletta Maraschio, della poetessa Prof.ssa Olga Aleksandrovna Sedakova, dell’italianista Prof. Evgenij Michailovič Solonovič e del Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca Prof. Adriano Dell’Asta.
Il Vocabolario degli Accademici della Crusca (Venezia, 1612) è uno dei monumenti della storia linguistica e culturale italiana: non solo segnò una tappa decisiva per la stabilizzazione dell’uso della nostra lingua, ma pose le basi della moderna lessicografia europea. Fu il modello a cui si ispirarono per oltre due secoli gli autori dei grandi vocabolari del francese, dello spagnolo, dell’inglese, del portoghese e del tedesco. Il Vocabolario contiene 25.056 lemmi, vi sono menzionate 299 opere e 62.870 citazioni (numeri eccezionali per quell’epoca, se un vocabolario monovolume dell’italiano oggi conta 80.000 lemmi, comprensivi della straripante terminologia tecnico-scientifica). Questa edizione del Vocabolario sarà donata alla Biblioteca dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca. Questa pubblicazione, frutto di un decennio di ricerche e di affinamenti delle tecniche editoriali digitali compiute nell’Accademia, risponde a obiettivi sia scientifici, sia di riaffermazione dei valori civili della lingua. Si approfondisce così, anzitutto, la conoscenza del ruolo che quel Vocabolario ebbe nel consolidare le basi della coscienza linguistica e nazionale italiana. Ma l’impresa risponde altrettanto all’impegno che l’Accademia pone oggi nel difendere, con le istituzioni analoghe di altri Paesi europei, il multilinguismo del continente. Con la presentazione di questa opera nel settembre del 2008 a Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica Italiana, e in seguito in altre sedi in Italia e all’estero (tra queste: Bruxelles, Parigi, New York, San Paolo) l’Accademia ribadisce il proprio impegno nella promozione e nella diffusione della lingua e della cultura italiane all’estero. La presentazione del Vocabolario degli Accademici della Crusca fa parte del programma di eventi compresi nella rassegna “Exhibitaly – Eccellenze Italiane d’Oggi”, un’iniziativa sostenuta dal Governo italiano attraverso la quale, per quattro mesi, dal 12 settembre 2012 al 6 gennaio 2013, saranno illustrate al pubblico russo le produzioni italiane di alta qualità nei più diversi ambiti, dall’energia alla cultura, dall’agroalimentare al design, passando per turismo, moda e innovazione tecnologica.

Accademia della Crusca – Ufficio Stampa – Tel. 055-454277 / 78 – Fax 055-454279 – ufficiostampa@crusca.fi.it
Ambasciata d’Italia a Mosca – Ufficio Stampa – Tel. +7 915 368 31 89 – d.klimenko@gmail.com
 

Correlati

Dodicesima settimana della lingua italiana nel mondo. La Presidente dell'Accademia della Crusca Nicoletta Maraschio in visita a Mosca

Ultimi comunicati stampa

Gruppo Incipit, comunicato n. 22: Un glossario per il Piano Scuola 4.0

  • 09 gen 2023

In occasione della XXII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo l’Accademia della Crusca e goWare diffondono gratuitamente l’e-book: L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo

  • 14 ott 2022

"Perché la sua bontà si disasconda" Il nuovo percorso espositivo nella sede dell’Accademia della Crusca

  • 09 set 2022

Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Nuovo regolamento per gli utenti della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Dal 3 gennaio 2023, per gli studiosi che accedono alla Biblioteca è in vigore un nuovo regolamento.

Ordine di servizio

Avviso da Crusca

In ottemperanza alla normativa vigente, si raccomanda a tutti coloro che frequentano, a vario titolo, la Villa medicea di Castello, l’osservanza delle seguenti regole da adottare per il contenimento dei consumi energetici:
- all’interno della Villa l’esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale è consentito per 11 ore giornaliere dall’8 novembre al 7 aprile (art. 1 comma 2 del Decreto del Ministro della Transizione ecologica del 6 ottobre 2022);
- la media ponderata delle temperature dell'aria, misurate nei singoli ambienti di ciascun locale della Villa per la climatizzazione invernale non deve essere superiore a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza (art. 19-quater del Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022);
- l’apertura delle finestre per il ricambio dell’aria deve essere limitata allo stretto necessario;
- regolare la luminosità della luce artificiale a seconda della luminosità esterna;
- spegnere le luci, il monitor del PC e il fancoil quando ci si allontana dalla propria postazione di lavoro e al termine del proprio orario di lavoro;
- non stampare mail o altri documenti, se non strettamente necessario.

Chiusura della sala di lettura della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Da martedì 22 novembre la sala di lettura della Biblioteca è temporaneamente chiusa. I servizi della Biblioteca verranno erogati normalmente lungo tutto il periodo della chiusura, ma è raccomandata agli utenti la prenotazione, data la disponibilità limitata di posti.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Scomparsa l'accademica Bice Mortara Garavelli

26 gen 2023

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Vai alla sezione