25 marzo 2021: Dantedì

Per il secondo anno consecutivo festeggiamo il Dantedì. Come lo scorso anno, in Italia e nel mondo il 25 marzo, giorno in cui gli studiosi riconoscono l’inizio del viaggio letterario di Dante nell’aldilà, sarà dedicato alle celebrazioni del poeta e della sua opera.

L’iniziativa, nata da un’idea del giornalista del “Corriere della Sera” Paolo Di Stefano e del presidente onorario della Crusca Francesco Sabatini, fortemente promossa dall’Accademia in più occasioni, è stata ufficialmente istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo nel gennaio 2020 e da allora ha raccolto l’adesione di numerose istituzioni culturali, università e scuole.

Una ricorrenza giovane, ma particolarmente sentita e importante quest’anno, il 2021, in cui in tutto il mondo, e particolarmente in Italia, grazie anche all’opera dell’Accademia, vengono ricordati i 700 anni dalla morte di Dante.

Data l’emergenza sanitaria anche quest’anno, come lo scorso, l’Accademia ha pensato di celebrare la giornata in modalità che coinvolgano a distanza tutti gli interessati grazie ai mezzi della rete e dei social network.
Nel corso della giornata del 23 marzo verrà inaugurata in rete la mostra “Della nostra favella questo divin poema è la miglior parte”. Dante e la Crusca, fisicamente allestita nella Sala delle Pale ma virtualmente accessibile a tutti, il cui intento sarà quello ricostruire grazie a volumi e documenti d’archivio l'intenso e continuativo rapporto degli Accademici con l’opera e l’eredità linguistica e culturale di Dante fin dalla fondazione della Crusca. Una sezione rilevante sarà dedicata alle pale (gli emblemi degli antichi accademici, tra '500 e '700) che presentano motti tratti dalla Commedia. Giuseppe Abbatista, Domenico De Martino e Fiammetta Fiorelli, curatori dell’esposizione, presenteranno il percorso documentale nel corso di un incontro virtuale che si svolgerà sulla piattaforma Zoom e che sarà condiviso sul canale Youtube e sui social dell’Accademia. La mostra sarà accessibile a partire dal 25 marzo.

Nel corso della giornata del Dantedì, inoltre, verranno inaugurate e presentate al pubblico le sale della sede dell’Accademia dedicate allo studio di Dante, la “Francesco Mazzoni” e la “Dantesca”, che ospiteranno un nuovo fondo bibliotecario e i lavori della redazione del Vocabolario dantescoIn un piccolo documentario preparato per l’occasione, il presidente dell’Accademia Claudio Marazzini e le accademiche Giovanna Frosini e Paola Manni, rispettivamente componente del comitato di direzione e direttrice del progetto del Vocabolario, parleranno dell’acquisizione del fondo Francesco Mazzoni – comprensivo di volumi, manoscritti, materiali d’archivio donati dalla famiglia del grande dantista e accademico della Crusca – e del progetto del Vocabolario, nato proprio in vista della ricorrenza del 2021 e frutto della stretta collaborazione tra l’Accademia e il CNR-OVI (Opera del Vocabolario Italiano), i cui primi risultati sono già disponibili in rete e accessibili a tutti.

Le iniziative che l’Accademia prepara per il Dantedì 2021 beneficiano del sostegno e della collaborazione di UniCoop Firenze; la mostra è realizzata con la collaborazione dell’Associazione Amici dell’Accademia della Crusca, della Società Bibliografica Toscana e dell’Associazione Progetto 21

Correlati:

Eventi:

Rassegna stampa:

Archivio


Agenda eventi

  Evento di Crusca

  Collaborazione di Crusca

  Evento esterno


Avvisi

Chiusura straordinaria

Avviso da Crusca

L'Accademia della Crusca resterà chiusa venerdì 9 dicembre. Gli uffici, la Biblioteca e l'Archivio riapriranno lunedì 12 dicembre.

Chiusura della sala di lettura della Biblioteca

Avviso dalla biblioteca

Da martedì 22 novembre la sala di lettura della Biblioteca è temporaneamente chiusa. I servizi della Biblioteca verranno erogati normalmente lungo tutto il periodo della chiusura, ma è raccomandata agli utenti la prenotazione, data la disponibilità limitata di posti.

Vai alla sezione

Notizie dall'Accademia

Antichi maestri: un allestimento teatrale appositamente pensato per la Crusca

11 nov 2022

Scomparso lo storico della lingua Andrea Dardi

02 nov 2022

Due spettacoli teatrali alla villa medicea di Castello

26 ott 2022

Scomparso l'accademico Luciano Agostiniani

20 ott 2022

L’italiano e i giovani. Come scusa? Non ti followo: il libro edito dall'Accademia in occasione della Ventiduesima Settimana della lingua italiana nel mondo

15 ott 2022

Tre visite guidate riservate ai soci UniCoop Firenze e Amici dell'Accademia della Crusca

10 ott 2022

Sao ko kelle terre. Piccola storia della lingua italiana: al MUNDI uno spettacolo dedicato alla lingua italiana

23 set 2022

Giusto, sbagliato, dipende: il nuovo volume sulla Consulenza linguistica dell'Accademia

05 set 2022

Vai alla sezione